Salernitana in fuga, la promozione può arrivare già a Fondi: ecco come
CONDIVIDI SU 
Tiziano De Patre, allenatore del Chieti Foto Giuseppe Maffia

Tiziano De Patre, allenatore del Chieti Foto Giuseppe Maffia

Più cinque sulla seconda, il Pontedera, più undici sulla terza, il Chieti, che può però far valere il vantaggio negli scontri diretti in forza del roboante 4-1 rifilato all’Angelini alla seconda giornata, attutito solo parzialmente dal 3-1 dell’Arechi nel ritorno. Al ‘Purificato’ di Fondi la Salernitana potrebbe già stappare lo spumante e brindare alla promozione con ben quattro turni d’anticipo. Per far si che ciò si realizzi, Ginestra e soci hanno un solo risultato a disposizione: in caso di vittoria contro il fanalino di coda pontino e contemporaneo mancato successo del Chieti i granata avrebbero 13 (in caso di pari degli uomini di De Patre) o 14 (nell’eventualità di sconfitta dei neroverdi impegnati in casa contro la Vigor Lamezia) punti di vantaggio, distacco ormai incolmabile a quattro giornate dalla fine. Un occhio al campo ed un orecchio alla radiolina, anche se da più parti filtra l’intenzione di prediligere una festa “casalinga” sulla scorta di quanto accadde lo scorso maggio col Salerno Calcio.

CONDIVIDI SU 
Tags: , , , , , ,
Notizia precedente:
Notizia successiva:
Fotocronache