Con Bollini si segna e si subisce di più, media punti più bassa. Bucchi fa 100 panchine da Pro
CONDIVIDI SU 

bru_8192Luci all’Arechi, si gioca Salernitana-Perugia. Il 2016 si chiude con una sfida da non fallire: i granata hanno l’obbligo di tornare alla vittoria dopo il bruttissimo derby con l’Avellino. I granata non vincono in casa dal 13 novembre, 4-2 sulla Ternana: successo ottenuto con Sannino in panchina. Da quando è arrivato Bollini infatti, la Salernitana viaggia a una media di 0.75 punti a partita, contro 1.12 del tecnico di Ottaviano. 1.12 è anche la media di gol fatti e gol subiti dall’ex tecnico del Carpi, mentre con Bollini la Salernitana segna di più (1.5 a partita) ma subisce anche più gol (2 a match). La difesa è il vero tallone d’Achille di questa squadra: Terracciano prende gol da otto giornate consecutive, l’ultimo clean sheet il 29 ottobre con il Pisa: 0-0 a Via Allende. Il Perugia però è in declino: nonostante i grifoni siano la squadra con meno sconfitte del campionato (4), la squadra di Bucchi nelle ultime sette giornate ha vinto solo contro la Pro Vercelli: per il resto cinque pareggi e una sconfitta.

Il tecnico del Perugia guarda dalla panchina la sua centesima partita dopo aver allenato al Gubbio, al Sassari Torres e alla Maceratese . 20 partite in Serie B, 70 in Lega Pro, 8 in Coppa Italia e una nei playoff di Lega Pro. Il bilancio complessivo è 34 vittorie, 40 pareggi, 25 sconfitte. La sua prima gara da allenatore è datata 6 agosto 2013: Gubbio-Savoia 3-0. Per il centrale Massimo Volta, invece, sarà la partita numero 200 in B: la prima con la maglia del Vicenza il 27 settembre 2008 (3-0 all’Avellino), ha indossato poi le casacche di Cesena e Sampdoria prima di arrivare in Umbria. Alessandro Rosina va incontro a un particolare record. Nel 2016 è il calciatore di movimento più utilizzato della B, con 41 presenze su 41: oggi per l’en plein, con lui i portieri Chichizola dello Spezia e Rosati proprio del Perugia. Rosina ha qualche minuto meno dei due numeri uno: 3554 contro i 3690. Attenzione agli undici metri. La Salernitana non ha mai subito un rigore contro, al Perugia non ne è mai stato fischiato uno a favore. I granata hanno tirato dai dodici passi per due volte. L’ultima, sette giorni fa: Donnarumma ha realizzato il gol del 3-2. Una rete che ha permesso alla panchina di Bollini di sbloccarsi: mai prima del derby un calciatore del cavalluccio aveva segnato in questo campionato partendo dalla panchina.

CONDIVIDI SU  teen pornoteen porn shemale porn
Tags: , , , , , , , , , , , , ,
Notizia precedente:
Notizia successiva:
teen porno
Fotocronache