Asta per Caccavallo, Venezia insiste e… il Parma resiste: la situazione
CONDIVIDI SU 

bru_4452I top club della Lega Pro in fila per Giuseppe Caccavallo, calciatore importantissimo per la categoria ma che in serie B, con la maglia della Salernitana, non ha potuto beneficiare di parecchie chance per mettersi in mostra. Lo farà altrove, scenario che non sorprende. La cessione, ventilata da tempo, è la logica conseguenza di una prima parte di stagione vissuta in naftalina, quasi da spettatore. Ora, però, la voglia è quella di tornare nuovamente ad essere protagonista sul campo. E non in un club qualsiasi, per questo le piste Paganese, Sambenedettese, Piacenza e Catanzaro non sono mai state prese in considerazione, mentre si è defilato il Matera.
Il Parma farà fuoco e fiamme in questa sessione di mercato, la recente super-offerta per Catellani ne è la prova e l’ipotesi gialloblù non è del tutto tramontata. I contatti proseguono ma i ducali, sul mercato così come in campionato, devono fare i conti con la concorrenza di Venezia e Reggiana (che ha chiesto informazioni nei giorni scorsi, dato che dovrà rimpiazzare il partente Luigi Falcone, ndr), oltre che della Juve Stabia. Quest’ultima, però, resta una pista sempre più fredda, dopo i tanti incontri tra la società stabiese e quella granata. O comunque, almeno per il momento, la meno percorribile. La sensazione è che sarà un testa a testa fino alla linea del traguardo tra Venezia e Parma, con la società del presidente Mike Piazza leggermente in ritardo essendosi mossa – forse – troppo tardi. Nelle prossime ore previsti nuovi contatti sia con Daniele Faggiano, sia con Giorgio Perinetti. Che, come detto anche in precedenza (clicca qui per leggere l’articolo) avrebbe fatto un ultimo, disperato tentativo per l’ex esterno della Paganese, da sempre nei pensieri di mister Pippo Inzaghi. Ed entro giovedì si potrebbero registrare importanti novità. Le prossime saranno ore di incontri e di riflessioni. Poi si tireranno le somme.

CONDIVIDI SU 
Tags: , , , , , , , , , , , ,
Notizia precedente:
Notizia successiva:
Fotocronache