Baby, 3 rientri da prestiti vengono girati altrove sempre in D. Per la Primavera c’è Ranieri (Casertana)
CONDIVIDI SU 
Andrea Tarallo (Foto Cuozzo)

Andrea Tarallo (Foto Cuozzo)

Cinque baby calciatori che in estate la Salernitana aveva mandato a fare le ossa in Serie D rientrano alla base nella fase invernale del calciomercato, tre però soltanto transitoriamente, per cambiare subito casacca. Si tratta, nello specifico, dei centrocampisti Salvatore Amabile e Mauro Infante, nonchè del terzino sinistro Andrea Tarallo: tutti e tre avevano sposato l’avventura alla Sangiovannese con Ciro Ginestra in panchina, poi dimessosi nel corso della stagione per la mancanza delle giuste condizioni economiche e societarie per proseguire. Ebbene il classe 1998 Amabile, 8 presenze nella prima parte di campionato (e un fratello minore impegnato con le giovanili granata, ndr), ha lasciato la Toscana per trasferirsi – via Salernitana – al Savona, sempre in Serie D. L’esterno sinistro Infante (’97), che aveva collezionato solo 3 gettoni alla corte di Ginestra, si sposta al Gragnano, sempre in Interregionale e con la regia del cavalluccio marino. Infine Tarallo (’97) – il più impiegato a San Giovanni Valdarno dei tre con ben 11 apparizioni – si trasferisce sempre in prestito in quarta serie al Nardò.

Rientrano alla base anche il portiere Francesco Marone (’99) che alla Sangiovannese non aveva mai visto il campo e il terzino Luigi Menna, mancino anch’egli classe 1999, che ha collezionato solo 2 presenze in D con la casacca della Gelbison. Entrambi dovrebbero essere aggregati alla Primavera di Savini che, nel frattempo, accoglie un nuovo innesto. Dopo l’ex vicentino Zorresi (clicca qui per leggere l’articolo), approda in granata il difensore Francesco Ranieri, proveniente dalla Berretti della Casertana. In questi giorni, inoltre il tecnico Savini sta visionando numerosi elementi in prova che dovrebbero poter arricchire un organico che fin qui, col mesto ultimo posto in graduatoria e solo una partita vinta, ha dato ben poche soddisfazioni.

CONDIVIDI SU 
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Notizia precedente:
Notizia successiva:
Fotocronache