Primavera, col Genoa non c’è storia: i padroni di casa vincono 4-1 trascinati da un ispirato Asencio
CONDIVIDI SU 

unnamed-39Campionato Primavera Tim, Girone C, 24^ Giornata

 

Genoa – Salernitana 4-1

 

TABELLINO

 

GENOA: Rollandi, Capotos, Mahrous, Embalo (39’ st Funicelli), Quaini, Zanadrea, Micovschi (13’ st Bianchi), Minardi, Asencio, Zanimacchia, Benedetti (32’ st Fassone). All. Stellini.

SALERNITANA: Scolavino, Nardecchia, Vignes, Amabile (33’ st Maione), Ranieri, Siciliano, Faella (24’ st Carrafiello), Proto, Palladino (47’ st Cantelli), Gaeta, Thioune. All. Savini.

 

Arbitro: Sig. Gariglio di Pinerolo (Trinchieri/Lombardo).

 

Marcatori: Asencio (G) al 2’ pt su rig., Benedetti (G) al 9’ pt, Minardi (G) al 35’ pt, Thioune (S) al 13’ st, Bianchi (G) al 26’ st. Ammoniti: Amabile (S), Palladino (S).

 

La Salernitana Primavera non impensierisce il Genoa che vince 4-1 senza particolari problemi.

La gara si mette subito sui binari giusti per i padroni di casa che al 2’ beneficiano di un calcio di rigore concesso per una trattenuta in area ai danni di Zanimacchia, poi dal dischetto va Asencio che trasforma. I granatini accusano il colpo e subiscono il raddoppio al 9’, con Asencio che Serve a Benedetti l’assist vincente per battere Scolavino con un destro dall’interno dell’area. Il Genoa non smette di attaccare, ma i tentativi di Micovschi e dello scatenato Asencio non impensieriscono il portiere granata. Anche gli ospiti provano a rendersi pericolosi, ma il tiro da fuori di Gaeta al 28’ finisce di poco fuori. Al 32’ Minardi fallisce una buona occasione con un colpo di testa che finisce di poco al lato, ma al 35’ si rifà incornando sul cross di Micovschi e bucando Scolavino per segnare il 3-0. La reazione della Salernitana arriva tardi e solo con un paio di tentativi da fuori, prima con Faella al 46’ e poi con Gaeta che prova a coordinarsi per la battuta al volo un minuto dopo, ma entrambe le conclusioni finiscono fuori. Alla fine dei tre minuti di recupero l’arbitro manda le squadre al riposo dopo un primo tempo a senso unico. Nel secondo tempo è sempre il Genoa a essere più pericoloso, ma è la Salernitana a trovare prima la rete. Dopo la grande occasione fallita da Micovschi, Vignes al 13’ parte da sinistra, entra in area e serve al centro Thioune che insacca di testa.  Al 17’ Asencio si dimostra ancora l’uomo più pericoloso del Genoa e con un tiro al volo costringe Scolavino agli straordinari. I grifoncini però passano al 26’ con Bianchi, appena entrato, che approfitta di una respinta corta di Scolavino per segnare il 4-1. Al 30’ il Genoa va vicino anche al 5-1 con il solito Asencio che si invola verso la porta, ma poi spreca tutto. Al 35’ padroni di casa di nuovo vicini al gol: Asencio prova il tiro, Scolavino respinge, sulla ribattuta va ancora Bianchi, ma stavolta Scolavino riesce a salvare sul suo tap-in a botta sicura. L’ultima occasione della gara capita ancora sui piedi di Asencio che al 91’ prova il destro da buona posizione, ma la conclusione va fuori. Poi dopo 4’ di recupero l’arbitro decreta la fine del match, il risultato è 4-1 per il Genoa.

CONDIVIDI SU 
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Notizia precedente:
Notizia successiva:
Fotocronache