Pallavolo, Serie A2 femminile. P2P Givova ingaggia la cubana Mendaro Leyva
CONDIVIDI SU 

yaremis mendaro leyva esultanzaLa P2P GIVOVA Volley sceglie il suo opposto: è la cubana Yaremis Mendaro Leyva, nata a L’Avana 23 anni fa, mancina, alta 1 metro e 87 centimetri. L’anno scorso Yaremis ha giocato nel campionato francese di massima serie: decima attaccante del campionato transalpino, in serie A1, con la maglia del Quimper. In precedenza, Amiens Volleyball Club (terzo posto in A2 francese) e campionato indonesiano con Gresik Petrokimia.

Yaremis Mendaro Leyva ha cominciato a giocare a pallavolo all’età di 12 anni. E’ approdata alla scuola nazionale di pallavolo all’età di 15 anni ed ha fatto parte della Nazionale juniores cubana partecipando a diverse manifestazioni internazionali. La sua storia pallavolistica è molto particolare e l’atleta la racconta con tanta emozione. “Lasciai la nazionale all’età di 18 anni perché volevo diventare un’atleta professionista – spiega -. Compiendo 19 anni mi si presentò l’opportunità di andare giocare nella serie A di Indonesia. Al mio ritorno a Cuba, però, fui punita: sanzionata per due anni senza poter giocare. Motivo: avevo lasciato la Nazionale”.

Dopo i sospiri, nuovi sorrisi. “Finalmente nel 2015, all’età di 21 anni, sono partita per giocare in Europa nella A2 francese e l’anno successivo ho partecipato all’A1 dove sono stata la decima attaccante della Lega francese”. Adesso l’esperienza con la maglia della P2P GIVOVA Volley. Yaremis Mendaro Leyva non vede l’ora di cimentarsi: “Arrivo in Italia, dove il livello di pallavolo è altissimo, con il desiderio di poter esprimere finalmente tutto il mio potenziale. Raggiungo la Due Principati per mettere a disposizione della nostra squadra tutte le mie capacità, consapevole che devo ancora migliorare e recuperare la mia miglior forma fisica. E’ una grandissima sfida per me, mi auguro di poter aiutare le mie compagne  a raggiungere insieme gli obiettivi societari.  Ringrazio Coach Castillo e la Polisportiva Due Principati per questa possibilità. Spero di ripagare la fiducia”.

 

Ufficio stampa P2P

CONDIVIDI SU 
Notizia precedente:
Notizia successiva:
Fotocronache