Onestà Bernardini: “Col 2-0 non ci saremmo accorti degli errori. Qualche disattenzione però…”
CONDIVIDI SU 

bru_4578CARPI (MO). Buona come sempre la prova di Alessandro Bernardini anche questa sera allo stadio Cabassi di Carpi. L’ex Livorno ha sulle spalle la sola ‘colpa’ (secondo il direttore di gara) di aver atterrato Malcore per il rigore che ha aperto il match: “Dal campo mi è sembrato non esserci, ho fermato la palla e l’attaccante mi è venuto addosso. L’arbitro ha valutato diversamente, il quarto uomo mi ha confermato che avevo preso la palla. Abbiamo giocato un buon primo tempo, volevamo sfruttare le ripartenza, dobbiamo lavorare perché concediamo tanto e non è da noi. Se fosse finita 2-0 non ci saremmo resi conto degli errori, mi sarebbe piaciuto affrontare una squadra di A. Le partite di ora non rispecchiano il campionato, quando ci sono in ballo i punti dai qualcosa in più, fai partite diverse. Queste sono gare che ti mettono alla prova e questo ci fa fare un ottimo allenamento per misurarci con gli avversari, il campionato è un’altra storia. Qualche errore singolo c’è stato, meglio farli adesso, c’è da stare tutti concentrati, gli automatismi difensivi sono da migliorare. La strada è lunga ma siamo disposti a percorrerla tutti insieme. Siamo stati in partita, eravamo stanchi e loro avevamo elementi con gamba anche nei tempi supplementari. Mi dispiace aver preso l’ultimo gol, dovevamo portarla a casa. I gol si fanno e si subiscono, la squadra sta lavorando bene.

CONDIVIDI SU 
Tags: , , , , , , , , , , , , , ,
Notizia precedente:
Notizia successiva:
E' presente 1 commento
  1. Michele Noschese - 13 agosto 2017 12:19
    E' vero che i goals si fanno e si prendono. Il problema è che noi, da qualche anno, ne prendiamo sempre troppi.
Fotocronache