Rosina verso il riscatto: ad Avellino può tornare titolare a distanza di un mese e mezzo
CONDIVIDI SU 

CarpiSalernitana33Alessandro Rosina è pronto a (ri)fiorire. O almeno questo è l’auspicio. La maglia da titolare gli manca dal 26 agosto ed è pronto, un mese e mezzo dopo, a riprendersela in una delle partite più importanti della stagione per campanile, rivalità ma – a questo punto – anche per una classifica che rischia di diventare deficitaria.

A quasi 34 primavere suonate (compirà gli anni a gennaio), in pochi c’avrebbero scommesso: Rosina ha ancora qualcosa – per non dire tanto – da dimostrare. Almeno alla piazza salernitana, che l’ha accolto a mo’ di idolo, quasi di salvatore della patria circa un anno e mezzo fa. Quattro anni di contratto ad una cifra assai vicina ai 400mila euro, un’operazione che ha fatto e fa ancora tutt’oggi riflettere. Soprattutto perché il fantasista calabrese non ha mai giustificato l’investimento importante, quasi fuori parametri, operato dalla società granata nell’estate dell’anno scorso. Una stagione sulle montagne russe, quella passata, ed una praticamente ancora da iniziare, quella attuale.

Sono infatti soltanto 279 i minuti disputati fino a questo momento da Rosina: 210 in Coppa Italia, soltanto 69 in campionato tra la prima giornata di Venezia e i 5′ finali di Parma. Ma non è tutta colpa dell’ex Bari, sia chiaro. Perché a rendere ancor più complicata l’avventura a Salerno c’ha pensato una fastidiosissima tendinite, che l’ha costretto a mordere il freno in questo primo scorcio del torneo cadetto. Ora, però, c’è il via libera dello staff medico: Rosina può tornare in campo, magari non avrà i 90 minuti nelle gambe ma questa è già una gran bella notizia per Alberto Bollini. Che, complice qualche uscita in chiaroscuro di Bocalon, ora medita. Il derby contro l’Avellino potrebbe rappresentare un trampolino di rilancio per il talento di Belvedere Marittimo, che viaggia spedito verso una maglia da titolare che manca da tanto, troppo tempo. Alessandro Rossi permettendo, visto che il giovane puntero scalpita e proverà a ritagliarsi uno spazio importante già da domenica.

Nulla ancora è stato deciso e, in tal senso, saranno fondamentali i prossimi due allenamenti che separano la truppa granata dall’infuocato match del Partenio Lombardi. Ma Bollini ha già indossato i guanti e proverà a testare il suo pollice verde: c’è una Rosina da far fiorire. E anche in tempi brevi. Nonostante la stagione, nonostante il periodo.

CONDIVIDI SU 
Tags: , , , , , , , , , , , , , ,
Notizia precedente:
Notizia successiva:
Fotocronache