Under 15, pesante stop in casa del Napoli per i granatini. De Santis: “Risultato bugiardo”
CONDIVIDI SU 

desantisCampionato Under 15, Girone C, 9^ Giornata

Napoli – Salernitana 3-0

TABELLINO

NAPOLI: Baietti, Calcagno, Maciariello (12’ st Cirillo), Barba, Vitiello (18’ st La Faci), Vergara (12’ st Noto), Acampa, D’Ambrosio (18’ st D’Angelo), De Simone (1’ st Pesce), Iaccarino (23’ st De Martino), Umile (12’ st D’Orta). A disp. Boffelli, Somma. All. Sorano.

SALERNITANA: Galante, Idioma, Imperiale, Lauro, Froncillo, Murano (25’ st D’Auria), Fresa (25’ st Cipollaro), Dommarco (10’ st Natella), Santaniello (33’ pt Balzano), Citarella, De Stefano (10’ st Salerno). A disp. Abate, Radano, Tufano, De Domenico. All. De Santis.

Arbitro: Sig. Ambrosino di Torre del Greco (Cricco/Romano).

Marcatori: Acampa al 23’ pt, De Simone al 26’ pt e al 35’ pt.

CRONACA

La formazione Under 15 della Salernitana viene sconfitta sul campo del Napoli per 3-0.

I granatini tengono bene il campo e si vedono annullare ingiustamente per fuorigioco il gol del vantaggio al 20’ con Citarella che aveva ribattuto in rete una respinta corta del portiere Baietti. Poi succede tutto in un quarto d’ora: al 23’ Acampa prende palla sulla destra, si accentra e scarica il mancino all’incrocio, imparabile per Galante. Al 26’ raddoppia De Simone, che raccoglie un cross dal fondo senza disturbo da parte della difesa e batte di nuovo Galante. Al 35’ segna il gol del definitivo 3-0 lo stesso De Simone, con un gol fotocopia del secondo, ma questa volta con un cross arrivato dalla fascia opposta.

Nella ripresa la Salernitana onora la gara e disputa comunque una buona partita, andando anche vicina al gol in un paio di occasioni, ma non riesce a riaprire la gara contro la grande qualità del Napoli. Il risultato finale è perciò di 3-0 per il Napoli.

 

La sconfitta non abbatte però mister De Santis: “Il risultato è un po’ bugiardo, avevamo segnato con Citarella sullo 0-0 ma l’assistente ha annullato per fuorigioco, invece era regolarissimo. Poi loro hanno trovato un eurogol e gli abbiamo regalato gli altri due gol con due disattenzioni. Nel secondo tempo abbiamo fatto una partita alla pari, siamo stati bene in mezzo al campo, non era facile non pensare al risultato ma abbiamo creato un paio di palle gol, anche se è poco”. La maggiore qualità del Napoli ha fatto la differenza: “Il Napoli mi ha impressionato. Abbiamo preso secondo e terzo gol su errori individuali e se gli altri hanno qualità ti puniscono sempre. Secondo me sono una delle migliori squadre costruite negli ultimi anni dal loro settore giovanile. Comunque non ho visto una grandissima differenza con la nostra, ce la siamo giocata con intensità ed è stata una partita equilibrata”. Poi non è facile per nessuno rialzarsi in quella situazione di svantaggio: “Quando affronti una squadra che viene da sette vittorie e un pareggio, vai lì senza niente da perdere e giocandotela al meglio, ci metti tutta la voglia, riesci a far gol, ma ti viene annullato ingiustamente e subisci subito dopo un eurogol è normale andare giù psicologicamente, però non ti puoi distrarre e concedere gli altri due gol, per questo mi sono arrabbiato, perché comunque l’attaccante va contrastato, deve essere bravo lui a superarti, non puoi lasciarlo solo”.

CONDIVIDI SU 
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Notizia precedente:
Notizia successiva:
Fotocronache