Under 16, un Napoli troppo forte batte 3-0 i granatini. Landi: “Netta la differenza di organico”
CONDIVIDI SU 
Mario Landi

Mario Landi

Campionato Under 15, Girone C, 9^ Giornata

Napoli – Salernitana 3-0

TABELLINO

NAPOLI: Mancino, Potenza (35’ st Parisi), Musella, Ceparano (19’ st Cretella), Costanzo, D’Onofrio (35’ st Russo), Mancino A. (19’ st D’Agostino), Virgilio, Montaperto (19’ st Della Pietra), Carbone (1’ st Marrazzo), Cioffi (35’ st Ros). A disp. Ammaturo, D’Antonio. All. Carnevale.

SALERNITANA: Omobono, Iaiunese, Guzzo, Vignes (11’ st Magno), Di Micco, Stratotti (24’ st Tufo), Arena (11’ st Caputo), Manzo (1’ st De Mase), Guida (24’ st Parisi), Falanga (16’ st Di Mauro), Pellino (1’ st Fois). A disp. Colantuono, Onda. All. Landi.

Arbitro: Sig. Marotta di Sapri (Longobardi/Mistico).

Marcatori: Musella al 7’ pt, Virgilio al 14’ pt, D’Agostino al 30’ st. Ammoniti: Ceparano (N), Mancino A.(N), Vignes (S), De Mase (S). Angoli: 3-4.

 

CRONACA

La Salernitana Under 16 paga il deficit sul piano fisico e tecnico nei confronti del Napoli e va incontro a una brutta sconfitta per 3-0. La squadra di mister Landi ha infatti trovato una squadra migliorata rispetto a quella affrontata lo scorso anno, che ha sorpreso i granatini. La Salernitana aveva però avuto la possibilità di colpire per prima, fallendo una grande opportunità capitata sulla testa di Arena. Pochi minuti dopo ha cercato il gol anche Falanga, ma è il Napoli a passare in vantaggio al 7’ grazie all’azione personale di un imprendibile Cioffi che semina il panico sulla fascia e poi scarica per Musella che finalizza da pochi passi. Il raddoppio arriva al 14’ con la percussione centrale di Virgilio che batte l’esordiente Omobono. I padroni di casa chiudono la gara nel secondo tempo con D’Agostino, che al 30’ converge verso il centro del campo, serve Cioffi, l’ala salta secco Iaiunese e la restituisce a D’Agostino che fa 3-0. È l’ultima emozione del match che perciò si conclude con questo 3-0 per il Napoli.

 

È quasi sconsolato mister Landi dopo la gara, che ha visto una squadra nettamente superiore all’altra: “La partita ha evidenziato una netta differenza a livello di qualità negli organici a disposizione. Loro sono un grande collettivo, ragazzi che sia per prestanza fisica che qualità tecniche hanno dimostrato di meritare la prima posizione in classifica”. La Salernitana comunque ha giocato la sua partita senza sfigurare: “Alla fine queste gare sono determinate anche dagli episodi, noi dopo qualche minuto abbiamo fallito un’occasione con Arena che ha sbagliato un facile colpo di testa da solo e abbiamo avuto anche un’altra possibilità con Falanga. Non abbiamo fatto una cattiva prestazione, ma quando acceleravano pareva potessero farci male da un momento all’altro. Anche con una difesa ben posizionata non siamo riusciti ad arginarli”. Insomma è un Napoli che si è molto rinforzato rispetto alla scorsa stagione e vuole lottare per arrivare ai vertici della categoria: “Abbiamo incontrato anche la Roma e per come ho visto il Napoli penso che che meriti il ruolo di capolista, ha tutte le carte in regola per fare bene e arrivare tra le prime in Italia. È una società che fa investimenti importanti e si è vista la differenza di valori in campo, non ci resta che lavorare per i prossimi impegni. Per competere contro queste squadre ci vuole qualcosa in più, quindi è possibile che già dalla prossima partita vedremo volti nuovi in campo, anche per dare spazio a chi ha giocato di meno”.

CONDIVIDI SU 
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Notizia precedente:
Notizia successiva:
Fotocronache