Per il granata Rossi ben 75′ in U20: Italia batte Olanda, Bollini ritroverà la punta… “spremuta”
CONDIVIDI SU 
Alessandro Rossi in acrobazia (foto B.Maffia/SalernoSportPhoto)

Alessandro Rossi in acrobazia (foto B.Maffia/SalernoSportPhoto)

Settantacinque minuti in azzurro per Alessandro Rossi allo stadio Teghil di Lignano Sabbiadoro per la sfida della Nazionale U20 vinta contro i pari età dell’Olanda per 1-0, nel ambito del Torneo 8 Nazioni. L’attaccante granata non ha graffiato (rete azzurra firmata Pessina) ma ha comunque continuato a trovare uno spazio importante nello scacchiere del ct Guidi, nonostante Bollini abbia ricordato – nel dopogara di Cesena – come Rossi stesse attraversando un momento fisicamente non ottimale: “Non stava bene, se avessi potuto non l’avrei fatto entrare”, la confessione del mister granata. Titolare contro i tulipani, Rossi è stato rimpiazzato da Mazzocchi a un quarto d’ora dalla fine. Spremuto in Nazionale, centellinato col cavalluccio sul petto, con il rientro di Rodriguez anche contro la Cremonese ci sarà una soluzione alternativa per consentire all’ex laziale di rifiatare.

Curiosità, il baby granata ha ritrovato in campo gli ultimi avversari Dalmonte e Panico – come compagni di squadra – ed appena all’esterno l’arbitro Ros di Pordenone che aveva diretto la gara di Cesena domenica: il fischietto friulano, per vicinanza con il luogo di disputa del match degli azzurrini, è stato infatti chiamato come quarto ufficiale. La gara è stata arbitrata dall’inglese Madley.

Prossimi impegni dell’U20 a marzo, sempre nell’ambito del Torneo 8 Nazioni: il 22 (un giovedì) gli azzurri saranno impegnati in Repubblica Ceca, martedì 27 poi in casa contro la Svizzera. Fino ad allora, Rossi potrà concentrarsi esclusivamente sulla Salernitana.

CONDIVIDI SU 
Tags: , , , , , , , , , , , , ,
Notizia precedente:
Notizia successiva:
Fotocronache