Rosina, altra puntata: si fa visitare in struttura di sua fiducia, club comunica “30 giorni di stop”
CONDIVIDI SU 

SalernitanaAlessandria16Una nuova puntata del caso Rosina. Il giocatore oramai ha rotto con la società e si va avanti a colpi di… cartelle mediche. Il fantasista si è infatti rivolto a una struttura di sua fiducia per poter testimoniare l’infortunio al ginocchio che gli impedisce di allenarsi e il club granata, con un comunicato in “politichese” che evidenzia ogni dettaglio – compreso il fatto che l’atleta abbia prodotto certificato con visite presso medici scelti autonomamente – e proclama lo stop di un mese “salvo complicazioni”. Facile prevedere che le complicazioni sorgeranno e s’andrà fino a fine anno solare, per poi ridiscutere la posizione del giocatore che andrà quasi certamente via. “Preso atto degli accertamenti sanitari effettuati dal calciatore Alessandro Rosina in data 13/11/2017 presso una struttura di sua fiducia, la certificazione prodotta dal medesimo evidenzia un processo flogistico del tendine rotuleo. Pertanto alla luce delle due indagini strumentali effettuate in data 9/11 e 13/11 si riconfermano 30 giorni di riposo e cure salvo complicazioni”, si legge sul sito ufficiale della società granata. Rosina è ricomparso così nei bollettini medici del club, per lui solo fisioterapia.

 

CONDIVIDI SU 
Tags: , , , , , , , , , ,
Notizia precedente:
Notizia successiva:
Fotocronache