Breda prepara il grande ritorno: “A Salerno ci aspetta una battaglia, vogliamo continuità”
CONDIVIDI SU 

bru_3450Falco fa volare il Grifo. Per la seconda gara consecutiva il Perugia ribalta il risultato nei minuti finali del match. Se nel derby con la Ternana la rete di Di Carmine era valsa solo un pareggio, quella dell’ex Benevento significa tre punti di platino contro un Ascoli ormai in pienissima crisi. Roberto Breda aggancia la “sua” Salernitana in classifica e si prepara al grande ritorno da ex all’Arechi in cui mancheranno lo squalificato Bandinelli e, con ogni probabilità, l’infortunato Belmonte. Tornerà Volta al centro della difesa in coppia con Monaco: “Sabato ci aspetta un’altra battaglia a Salerno – il pensiero di Breda nel postgara della sfida all’Ascoli – I granata sono reduci da due sconfitte, ma credo che possiamo fare un’altra buona partita. Questo con l’Ascoli è un successo importante contro un avversario tosto che ci ha messo in difficoltà. Ora dobbiamo riuscire a dare continuità di gioco e prestazioni. Per adesso mi accontento della sostanza ma è chiaro che pretendo di più da parte di tutti. Ho apprezzato la volontà dei ragazzi di non subire, per il resto c’è ancora molto da fare. Venivamo da una brutta sconfitta in Coppa Italia e c’era bisogno di un segnale, non parlerei però di svolta. Mi fa piacere vedere i ragazzi cambiare un risultato al novantesimo per due gare di seguito”.

Nella ripresa Breda ha stravolto la formazione passando dal 4-3-1-2 al 4-3-3, terminando il match col 4-4-2: “Ho inserito Cerri perché sapevo che poteva darmi qualcosa sia qualità che nelle conclusioni. Sono molto contento per Falco, che ha giocato poco, ma che per noi è importante e oggi è stato fondamentale. Siamo partiti un po’ contratti, nello sviluppo della manovra eravamo lenti. Poi ci siamo sciolti. Le scorie di giovedì si sono fatte un po’ sentire. Non abbiamo subito gol e questo è un buon segnale dopo le otto reti di Udine. Sono due partite che cambiamo il risultato oltre il novantesimo. I ragazzi sono vivi, merito anche del lavoro dello staff, gli ultimi quindi minuti sono molto importanti e stasera ne è la dimostrazione così come accaduto a Terni. Con le sostituzioni poi abbiamo cambiato anche modulo. Non era semplice. Dedico questa vittoria a mia figlia che oggi compie 13 anni”.

CONDIVIDI SU  teen pornoteen porn shemale porn
Tags: , , , , , ,
Notizia precedente:
Notizia successiva:
teen porno
Fotocronache