Occhio a Breda, a Salerno da ex ha perso solo in Primavera. Bollini-Perugia, il ricordo del 2016…
CONDIVIDI SU 
Roberto Breda sauta la curva sud (foto B.Maffia/SalernoSportPhoto)

Roberto Breda sauta la curva sud (foto B.Maffia/SalernoSportPhoto)

Quando Roberto Breda fa visita alla Salernitana non è mai facile avere la meglio. Il tecnico trevigiano si è accomodato tre volte sulla panchina dell’Arechi da avversario, portando sempre a casa punti: accadde nel 2009/10 alla guida della Reggina (0-2) in B e nella scorsa stagione, quando strappò il pareggio (1-1) con la sua Entella contro i granata all’epoca allenati da Beppe Sannino. Anche da calciatore ha calcato il prato salernitano da ex, portando via un punto da centrocampista del Genoa (2-2 nel 2002/03). Da avversario a Salerno l’ex capitano granata ci ha perso solo nel campionato Primavera: era il 21 novembre 2009 e la sua Reggina baby capitolò 3-2 al Volpe con rete decisiva dell’estroso Samuele Neglia (oggi al Siena) allo scadere. Negli amaranto, all’epoca, giocava Giuseppe Rizzo, attuale mediano della Salernitana che ha fatto tutta la trafila con le giovanili calabresi.

Gli amanti dei numeri dovranno aggrapparsi al fattore Bollini, provando a dimenticare pure la scoppola di Ternana-Salernitana 4-0 nel 2015/16. Nell’unico precedente tra Breda e il mister di Poggio Rusco relativo alle prime squadre, nel campionato scorso ebbe la meglio il tecnico granata che espugnò il Comunale di Chiavari proprio con la Salernitana: l’Entella di Breda fu domata dalla marcatura di Massimo Coda, 0-1. Tra Breda e Bollini c’è già un precedente relativo al campionato Primavera, quando l’attuale mister granata era alla guida dei baby della Fiorentina ed il suo collega allenava le giovanili della Reggina: nella stagione 2008/09 il tecnico trevigiano strappò due pareggi contro i viola. All’andata finì 2-2 in Toscana, al ritorno 1-1 in Calabria.

Dal canto suo, Bollini ha ricordi felici del Perugia all’Arechi. Con lui in panchina l’anno scorso, il 30 dicembre, il cavalluccio vinse 2-1 pur venendo da un momento simile a quello attuale (ritiro prepartita di quattro giorni, ma a Paestum, e due sconfitte di fila da mettersi alle spalle, contro Carpi e Avellino). Segnarono Coda e Donnarumma, poi Dezi per gli umbri nel finale. Conta poco la sconfitta del ritorno all’ultima giornata (3-2 al Curi) con la Salernitana già in vacanza.

 

CONDIVIDI SU  teen pornoteen porn shemale porn
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Notizia precedente:
Notizia successiva:
teen porno
Fotocronache