Pro Vercelli tabù! Un punto in 4 match interni per i granata nei precedenti con i piemontesi
CONDIVIDI SU 

bru_6508C’è un tabù da sfatare contro le bianche casacche. Salernitana mai vittoriosa nei quattro precedenti disputati nella storia tra le mura amiche contro la Pro Vercelli: i primi due si perdono nella notte dei tempi, gli ultimi due sono recenti e risalgono al 2015 e al 2016. Tutti sono clamorosamente (o quasi) favorevoli ai piemontesi, vittoriosi per ben tre volte. Solo in un’occasione il cavalluccio è riuscito a strappare un punticino, con l’1-1 della scorsa stagione che costò, tuttavia, le dimissioni di Beppe Sannino dalla panchina granata.

Con ordine. Il 5 marzo del ’39 la prima volta. Nell’allora denominato campo Littorio (l’odierno Vestuti) i piemontesi passarono con il risultato di 2-3: vantaggio ospite di Quario al 6′ e pareggio di Giuseppe Trotter a inizio ripresa, poi però Bussola e Pozzo riportarono in avanti la Pro Vercelli e non bastò l’altro gol campano firmato da Arturo Presselli. Peraltro in quel match la Salernitana fallì anche un rigore con Indro Cenci, che si fece parare il tiro dal portiere avversario Donati sul finire della prima frazione. A fine stagione la squadra di casa – all’epoca ancora in divisa biancoceleste – retrocesse mestamente in terza serie da penultima classificata. Le due formazioni si ritrovarono opposte nel torneo di Serie C 1957/58, l’ultimo unificato prima della suddivisione in gironi su criteri geografici, tant’è vero che al termine del campionato non vi furono retrocessioni: i bianconeri espugnarono Salerno con lo striminzito 0-1 (marcatore Genovesio). Era l’8 dicembre 1957.

Sette scudetti all’attivo per la blasonata Pro Vercelli, tutti conquistati però agli albori del calcio, tra i 1908 e il 1922. Nel torneo 2015/16 riecco la sfida, per la prima volta all’Arechi. Ed è amara per il cavalluccio: in un venerdì sera decisamente black, il 27 novembre 2015, gli ospiti portarono a casa l’intera posta in palio grazie a una doppietta di Mattia Mustacchio, inframezzata dal momentaneo pareggio di Alfredo Donnarumma. Sulla panchina della Salernitana c’era Vincenzo Torrente. E poi l’1-1 dello scorso anno: ancora Alfredino in gol, poi il gol del pari ospite con quel Mattia Sprocati che sarebbe diventato granata due mesi dopo. Era il 28 novembre 2016, mister Sannino era in tribuna perchè squalificato e la squadra fu guidata dalla panchina dal suo vice, Fiorin. In tribuna stampa, dove l’allenatore era rinchiuso in un box, non passarono in secondo piano le sue urla e la reazione al triplice fischio (clicca qui per leggere l’articolo). S’alzò un polverone, Sannino rassegnò le dimissioni e la società le accettò senza replicare. Di seguito il tabellino di quel match.

 

TABELLINO  –  SALERNITANA-PRO VERCELLI 1-1 (2016/17)

SALERNITANA (3-4-1-2): Terracciano; Perico, Schiavi (34′ st Luiz Felipe), Bernardini; Improta, Ronaldo, Della Rocca (31′ st Zito), Vitale; Rosina; Coda, Donnarumma (27′ st Busellato). A disp: Liverani, Mantovani, Franco, Tuia, Caccavallo, Joao Silva. All.: Fulvio Fiorin (Sannino squalificato).

PRO VERCELLI (3-5-2): Provedel; Bani, Legati (20′ st La Mantia), Luperto; Germano (42′ pt Berra), Ardizzone, Palazzi, Altobelli (21′ st Sprocati), Mammarella; Mustacchio, Ebagua. A disp: Zaccagno, Budel, Eguelfi, Emmanuello, Castiglia, Morra. All.: Moreno Longo.

Arbitro: Sig. Rosario Abisso di Palermo (Olivieri/Dei Giudici); IV uomo: De Tullio.

NOTE. Marcatori: 35′ pt Donnarumma (S), 36′ st Sprocati (P); Ammoniti: Improta, Vitale (S), Altobelli, Palazzi, Ebagua, Sprocati (P); Espulso: Longo (all. Pro Vercelli) al 48′ st per proteste; Angoli: 12-4; Recupero: 2′ pt – 4′ st; Spettatori: 9995 inclusa la quota abbonati.

CONDIVIDI SU  teen pornoteen porn shemale porn
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , ,
Notizia precedente:
Notizia successiva:
teen porno
Fotocronache