Corsi e ricorsi storici: la contestazione dell’anno scorso proprio alla 27ma, tra Trapani e Spal…
CONDIVIDI SU 

BRU_4949“Fare meglio dell’anno scorso”. Anche trecentosessantacinque giorni fa la Salernitana veniva contestata dopo una sconfitta brutta, non tanto per le proporzioni ma per il molle atteggiamento messo in campo e l’incapacità di reagire al cospetto della maggior fame di un Trapani a cui bastò l’1-0 per continuare a sperare in una salvezza poi non centrata. La ventisettesima giornata, evidentemente, porta male: di questi tempi, nella scorsa stagione all’aeroporto di Trapani-Birgi la squadra venne intercettata da un folto gruppo di tifosi, molti dei quali viaggiavano pure sullo stesso volo charter diretto a Pontecagnano, che chiesero a muso duro spiegazioni sull’involuzione in campo. “Perchè noi facciamo chilometri per vedere queste prestazioni molli, dovete scusarvi”, si lamentavano nei confronti dei giocatori. Un chiarimento anche con l’allora capitano Rosina, poi la successiva partita casalinga contro la Spal. C’era, oggi come allora, un turno infrasettimanale all’orizzonte. Arrivò la Spal che espugnò l’Arechi 1-2 e al triplice fischio scoppiò la contestazione del pubblico di fede granata dinanzi al settore tribuna: nel mirino la proprietà e la dirigenza di una Salernitana che all’epoca aveva 32 punti in classifica, uno in più rispetto all’attualità.

Lecito accostare il recente passato con quel che sta passando oggi il cavalluccio, sofferente con i suoi appassionati. Corsi e ricorsi storici che non piacciono, a rievocarli, ma che potrebbero assumere un perchè analizzando poi la reazione: in un momento difficile e con tanto di striscione recitante l’inequivocabile “indegni”, diretto alla squadra ed esposto nel settore ospiti dello stadio Vigorito, la Salernitana riuscì a strappare un punto sul campo del Benevento (avrebbe meritato anche qualcosa in più) ed iniziò un filotto che portò a quattro vittorie consecutive contro Brescia, Entella, Ascoli e Pisa. “Fare meglio dell’anno scorso” è un obiettivo, un dovere, un obbligo. Le possibilità il campionato le offre, occorre vedere se la Salernitana avrà la forza.

CONDIVIDI SU  teen pornoteen porn shemale porn
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , ,
Notizia precedente:
Notizia successiva:
E' presente 1 commento
  1. Crescenzo Maresca - 24 febbraio 2018 06:46
    Basta con le polemiche, basta parlare di società tecnici e calciatori adesso è il momento di salvare la Salernitana, la nostra tifoseria è in grado di farlo stringiamoci intorno alla MAGLIA e salviamola...
teen porno
Fotocronache