Doppio ex Giubilato a Bussola24: “Sabato sarò allo Stirpe, Colantuono è uno che non molla!”
CONDIVIDI SU 
David Giubilato (foto Maffia/Daimages)

David Giubilato (foto Maffia/Daimages)

Oltre a essere un doppio ex di Salernitana e Frosinone, David Giubilato conosce molto bene Stefano Colantuono, con cui ha giocato nella Sambenedettese.

Intervenuto stamani sulle frequenze di Radio Bussola 24, l’ex difensore e direttore sportivo granata ha definito il trainer come un un profilo perfetto per aumentare le potenzialità della rosa e per puntare a traguardi importanti: “Ho giocato insieme a lui e per due settimane è stato anche il mio allenatore. Conoscendone professionalità e personalità credo appunto che gli ultimi miglioramenti siano frutti del suo lavoro. Lui è uno meticoloso, vecchio stampo, non molla mai. Non ho seguito tanto le ultime partite, ho visto solo la prima di Colantuono, per il resto ho letto qualcosa, ho sentito della ritrovata stabilità difensiva. Tuia? Gli rinnoverei il contratto, credo che si stiano muovendo per farlo. Oltre a essere un grande ragazzo è un grande giocatore e merita anche la fascia. Quando ci giocavo io era molto giovane, adesso sicuramente sarà maturato e se lima qualche difetto può fare tranquillamente la Serie A. Se i difensori della Salernitana sono migliorati sarà anche frutto del lavoro del mister, che conosco bene. Con il suo ingaggio ci sono tutte le componenti per stabilizzarsi e tentare di arrivare in Serie A l’anno prossimo, anche conoscendo la proprietà”. L’ex calciatore ha giocato nella Salernitana gestita da Lotito e Mezzaroma e ne è anche stato dirigente: “Non è per fare sviolinate, perché non ne ho bisogno, ma la società c’è. E con questo intendo dire che è salda, solida, a differenza di quello che succede altrove in Italia, dove spariscono società da un giorno all’altro. Poi aver chiuso per la prima volta il bilancio in positivo è un aspetto più che positivo. Per i rapporti con la stampa ognuno è fatto a modo suo, però per quanto riguarda le risorse è una certezza e non è da sottovalutare in questi tempi, dove le società spariscono dopo aver accumulato milioni di debiti senza che nessuno se ne accorgesse”. Sulle intenzioni della società, infatti, Giubilato non ha dubbi, come invece ne hanno i tifosi, preoccupati di rimanere solo una comparsa nel campionato di Serie B: “Io non credo che solo perché non possono andare in Serie A, non vogliano. Credo che sarebbero anzi i primi ad essere più contenti e non avrebbero problemi a trovare un unico proprietario. Porterebbe altre entrate, il che si rifletterebbe con investimenti sulla Salernitana. Posso garantire conoscendoli che sono i primi a volerlo, poi di quello che vogliono fare già hanno fatto abbastanza”. Ma ora la Salernitana deve rimanere nel presente perché l’aspetta un test molto difficile, quello dello Stirpe contro il Frosinone, che potrà preparare con tutte le vibrazioni positive del derby vinto: “Assolutamente sì, è una partita talmente bella che andrò a vederla. Il Frosinone è un’ottima squadra e un’ottima società, non c’è bisogno che sia io a ripeterlo per l’ennesima volta, ma la Salernitana dopo il derby ha fatto un’iniezione di fiducia non positiva, di più. Però bisogna stare attenti, non bisogna cedere al troppo entusiasmo, potrebbe distrarre, bisogna invece capire che la squadra c’è e può raggiungere buoni risultati”.

CONDIVIDI SU  teen pornoteen porn shemale porn
Tags: , , , , , , , , , , , , ,
Notizia precedente:
Notizia successiva:
teen porno
Fotocronache