G. Sportivo, stangata ai granata post derby: salata multa al club, squalificato pure Avallone!
CONDIVIDI SU 
© Giuseppe Maffia

© Giuseppe Maffia

Vittoria sul campo, ma che sconfitta per l’atteggiamento di qualche facinoroso sugli spalti. Il giudice sportivo ha comminato alla Salernitana una salatissima ammenda, di ben 12mila Euro. La sanzione giunge al club “per avere suoi sostenitori, al 4° del primo tempo, lanciato sul terreno di giuoco un oggetto di plastica che colpiva un calciatore avversario senza causargli alcuna conseguenza lesiva; per avere inoltre, suoi sostenitori, nel corso della gara, lanciato cinque petardi nel settore occupato dai sostenitori della squadra avversaria; per avere quindi, suoi sostenitori, nel corso della gara, lanciato numerosi oggetti di vario genere sul terreno di giuoco; infine, a titolo di responsabilità oggettiva, per avere un proprio steward in servizio nel recinto di giuoco, al termine della gara, tentato di aggredire un dirigente della squadra avversaria; recidiva; sanzione attenuata ex art. 14 n. 5 in relazione all’art. 13, comma 1 lettera b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze dell’Ordine a fini preventivi e di vigilanza”.

Non finisce qui, perchè potrebbero arrivare altre sanzioni a causa del lancio di un petardo dal settore distinti che ha ferito un poliziotto. Non si esclude anche la eventuale chiusura del settore per la prossima gara casalinga. Il comunicato del Giudice Sportivo recita così: “Il Giudice Sportivo, letto il rituale e dettagliato rapporto dei collaboratori della Procura Federale in ordine al lancio di petardi effettuato dai sostenitori della Soc. Salernitana al 9° del primo tempo, riservata ogni decisione in merito, dispone che, al fine di ogni opportuna valutazione circa la gravità dei fatti stessi, venga acquisito a cura della Procura Federale, con la massima sollecitudine consentita, la relazione formale del Responsabile per l’Ordine Pubblico in ordine ai fatti accaduti che dia precisa contezza anche dell’eventuale ferimento di agenti delle Forze di Polizia, nonché dell’eventuale concreta cooperazione della Soc. Salernitana con le Forze dell’Ordine a fini preventivi, di vigilanza e di individuazione dei responsabili dell’accaduto”.

E non è ancora tutto. L’ex granata Laverone (Avellino) è stato multato di 2mila Euro “per avere, al termine della gara, mentre rientrava negli spogliatori, rivolto ai sostenitori della squadra avversario un gesto offensivo”. Assieme a lui, punito il team manager granata, Sasà Avallone, con un’inibizione fino al 27 marzo: potrà tornare in panchina soltanto nella trasferta di Empoli del 29. La sanzione arriva per aver tentato di aggredire un calciatore della squadra avversaria al termine della gara (Laverone, ndR).

Confermato il turno di squalifica per Raffaele Schiavi (era diffidato e s’è beccato il giallo) e per i frusinati Matteo Ciofani, Terranova e Chibsah. Di seguito le altre sanzioni irrogate dopo la disputa della 30ma giornata:

 

SOCIETA’

Ammenda di € 2.000,00 : alla Soc. ASCOLI per avere suoi sostenitori, al 12° del secondo tempo, lanciato sul terreno di giuoco un fumogeno che causava una momentanea interruzione del giuoco; sanzione attenuata ex art. 14 n. 5 in relazione all’art. 13, comma 1 lettera b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze dell’Ordine a fini preventivi e di vigilanza.

Ammenda di € 1.500,00 : alla Soc. PERUGIA per avere suoi sostenitori, al 44° del primo tempo, lanciato sul terreno di giuoco un bengala; sanzione attenuata ex art. 14 n. 5 in relazione all’art. 13, comma 1 lettera b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze dell’Ordine a fini preventivi e di vigilanza.

 

CALCIATORI ESPULSI

SQUALIFICA PER DUE GIORNATE EFFETTIVE DI GARA: ASENCIO MORAES Raul Jose (Avellino): per avere, al 48° del secondo tempo, rivolto, in segno di dissenso, un applauso al Direttore di gara ed indirizzato allo stesso espressioni ingiuriose.

SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA: DE SANTIS Ivan Francesco (Ascoli): doppia ammonizione per proteste nei confronti degli Ufficiali di gara e per comportamento scorretto nei confronti di un avversario. MOLINA Salvatore (Avellino): per essersi reso responsabile di un fallo grave di giuoco.

 

CALCIATORI NON ESPULSI

SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA ED AMMENDA DI € 1.500,00: CAPUTO Francesco (Empoli): per avere simulato di essere stato sottoposto ad intervento falloso in area di rigore avversaria; già diffidato (Quinta sanzione).

SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA: BELLUSCI Giuseppe (Palermo): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione). CHIBSAH Yussif Raman (Frosinone): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione). CIOFANI Matteo (Frosinone): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione). GERBO Alberto (Foggia): per comportamento non regolamentare in campo; già diffidato (Decima sanzione). KANOUTE Elimane Franck (Ascoli): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione). ORLANDI Andrea (Novara): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione). SCHIAVI Raffaele (Salernitana): per comportamento non regolamentare in campo; già diffidato (Quinta sanzione). TERRANOVA Emanuele (Frosinone): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione).

 

CONDIVIDI SU  teen pornoteen porn shemale porn
Tags: , , , , , , , , , , , , , ,
Notizia precedente:
Notizia successiva:
E' presente 1 commento
  1. Katia - 14 marzo 2018 11:13
    "relazione formale (...) che dia precisa contezza (...) dell’eventuale concreta cooperazione della Soc. Salernitana con le Forze dell’Ordine a fini (...) di individuazione dei responsabili dell’accaduto": vediamo se l'impianto di videosorveglianza dell'Arechi è riuscito a catturare i volti di quelle decine di trogloditi che per l'intera durata della gara (niente affatto interessati a ciò che si verificava sul terreno di gioco) hanno continuato, come scimmie nelle gabbie di uno zoo, a gesticolare verso il settore ospiti, a forzare il cordone formato dagli stewards, a lanciare petardi e oggetti in campo, a rendere necessario l'intervento dei baschi verdi. La Salernitana ha l'occasione (e il dovere) di agire contro i responsabili chiedendo anche il ristoro di tutti i danni subiti; chi può deve agire immediatamente e in maniera assolutamente rigorosa anche nel rispetto e nella tutela della tifoseria sana e dei contribuenti che continuano a vedersi addebitare i costi di containers, di imponenti spiegamenti delle forze dell'ordine, di elicotteri in volo per ore con risultati tutt'altro che percepibili!
teen porno
Fotocronache