Taccone attacca tecnico e squadra: “Arrendevoli e senza carattere! Basta alibi, si assumano responsabilità”
CONDIVIDI SU 
© Giuseppe Maffia

© Giuseppe Maffia

A Salerno neanche c’era, ma il primo a finire sul banco degli imputati della furibonda tifoseria avellinese è ovviamente Walter Taccone. Il presidente dell’Avellino (ancora per poco?) non ci sta e punta l’indice contro allenatore e calciatori. Il secondo derby stagionale perso contro la Salernitana ha lasciato una ferita profondissima in seno all’ambiente irpino. Taccone ha assistito alla gara in tv, di ritorno dal Belgio dove si era recato per ragioni familiari. In un telegrafico commento rilasciato all’edizione Avellino del quotidiano Il Mattino, Taccone critica aspramente l’atteggiamento messo in campo dalla squadra: “Non è più tempo di alibi per nessuno. È stata una partita nata male dopo la deviazione fortuita di Laverone e finita peggio con un Avellino colpevolmente arrendevole, incapace di dimostrare sul campo gli sbandierati propositi della vigilia. Un Avellino molto lontano da quella squadra che aveva collezionato con applicazione e determinazione, un punto prezioso e convincente che lasciava ben sperare con l’Empoli. Tutte quelle attitudini positive dimostrate in Toscana, sono miseramente naufragate nell’Arechi. Nessuno questa volta si può chiamare fuori: dai giocatori allo staff tecnico, nessuno domenica ha dimostrato di essere un lupo. L’impegno di qualcuno non rende sufficiente una prestazione assolutamente insoddisfacente non solo da un punto di vista tecnico tattico ma soprattutto nervoso. Avevamo la possibilità di approfittare di un momento comunque di apparente difficoltà dei nostri avversari, ma non siamo stati abili, anzi, abbiamo prestato il fianco alla loro carica agonistica che doveva invece essere la nostra risorsa principale. Domenica mi attendo fatti: il tempo delle chiacchiere oramai è finito, ognuno è chiamato ad assumersi le proprie responsabilità, tanto quanto faremo noi in questi giorni, provvedendo ad adempiere alle scadenze amministrative dell’ultimo trimestre. Poi si vedrà”.

CONDIVIDI SU  teen pornoteen porn shemale porn
Notizia precedente:
Notizia successiva:
teen porno
Fotocronache