Morti cardiache improvvise nel calcio: giocatori Lazio e Salernitana sperimentano metodo prevenzione
CONDIVIDI SU 
Il dott. Ivo Pulcini (fonte internet)

Il dott. Ivo Pulcini (fonte internet)

Dopo la vicenda che ha colpito il povero Davide Astori, il mondo del calcio – memore anche di altri tristi fatti simili – inizia a sperimentare metodi di prevenzione e di maggior controllo dei possibili malfunzionamenti cardiaci che potrebbero colpire gli atleti. I calciatori della Salernitana, insieme a quelli della Lazio, sono tra i primi a sottoporsi al sistema SdS, prodotto della Btl Industries che si basa su uno screening Ecg di base. A coordinare le operazioni, i dottor Ivo Pulcini, direttore sanitario del sodalizio biancoceleste.

“La prevenzione è l’anima della medicina sportiva che tratta prevalentemente soggetti in buona salute e cioè gli sportivi. Purtroppo non sempre l’occhio umano può cogliere delle sfumature che possono aggravarsi nel tempo e creare problemi alla salute e alla vita. Questi mezzi strumentali, attraverso il sistema Sds (Sudden death system), possono fare accendere degli alert durante un esame elettrocardiografico, che permettono di scoprire in anticipo un eventuale problema cardiaco”, spiega Pulcini. La notizia è stata battuta nel pomeriggio dall’Ansa.

CONDIVIDI SU  teen pornoteen porn shemale porn
Tags: , , , , , , , , , , , ,
Notizia precedente:
Notizia successiva:
teen porno
Fotocronache