Orlando, freccia in più per Colantuono: cercasi alternative a Sprocati e Di Roberto
CONDIVIDI SU 

SalernitanaCascia25Squadra che vince non si cambia, ma in un campionato come la Serie B avere la rosa corta è un rischio che nessuna squadra può prendersi, che sia essa di alta, media o bassa classifica. È sotto gli occhi di tutti che con il 4-3-3 la Salernitana abbia cambiato faccia, gli uomini di Colantuono sembrano trovarsi alla grande in questa nuova veste, fornendo prestazioni ottime a livello tattico e qualitativo, sempre compatti e concentrati. Nelle ultime tre partite il tecnico romano ha ottenuto risposte eccellenti dal trio offensivo composto da Sprocati, Bocalon e Di Roberto, ed è proprio quest’ultimo ad aver stupito di più (clicca qui per leggere l’articolo). Se i primi due hanno a più riprese dimostrato il loro valore, l’esterno napoletano non ha avuto moltissimo spazio né con Bollini né nel primo periodo di Colantuono. È però difficile credere che i granata possano giocare tutte le partite restanti con lo stesso tridente, soprattutto se consideriamo la carta d’identità di Di Roberto che ormai a 32 anni non può garantire una continuità di prestazioni. La soluzione però la Salernitana ce l’ha in casa, e potrebbe non essere soltanto un ripiego: Francesco Orlando è pronto al rientro (clicca qui per leggere l’articolo). L’esterno tarantino, arrivato la scorsa estate dalla Lazio con i migliori propositi, aveva stupito tutti nelle prime uscite estive, ma la lesione del legamento crociato anteriore del ginocchio destro ha rovinato quella che sarebbe potuta essere una stagione vissuta da protagonista. Un ritorno che può essere più dolce del previsto considerata la penuria di esterni d’attacco, infatti nelle ultime partite a subentrare in quel ruolo è stato Zito, di certo non nel suo habitat naturale, e né Palombi né Rossi possono essere considerati adatti a coprire quella zona di campo. Né il tecnico pare riporre particolare fiducia in Alessandro Rosina, utilizzato in appena quattro spezzoni di gara e sempre da subentrato. Col senno di poi i dirigenti granata si staranno pentendo di aver ceduto a gennaio sia Gatto sia Alex, giocatori che sarebbero stati più che utili con questo modulo. Il rientro di Orlando è tardato un po’ ad arrivare, ma in questi casi è meglio esser cauti trattandosi anche di un giovane di 21 anni con una carriera davanti. Sembra però che l’attesa ora sia finita e Colantuono non vede l’ora di abbracciare un giocatore dalle qualità indiscutibili. Sarà Orlando a far volare definitivamente la Salernitana?

CONDIVIDI SU  teen pornoteen porn shemale porn
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , ,
Notizia precedente:
Notizia successiva:
teen porno
Fotocronache