Salernitana, Tesser bestia nera! Colantuono smise di giocare per “colpa” del collega ma…
CONDIVIDI SU 

VirtusEntellaSalernitana17Se oggi fa l’allenatore con profitto, un po’ lo deve al destino e a… Tesser. Da una batosta presa contro di lui nacque la carriera in panchina di Stefano Colantuono, che giocò la sua ultima partita da calciatore il 24 febbraio 2002 con la casacca della Sambenedettese… proprio contro Attilio Tesser, che all’epoca era il tecnico del Sud Tirol. Alla soglia dei 40 anni, Colantuono disputò 90′ da centrale difensivo nella dèbacle dei suoi a Bolzano (ko 3-0) nel campionato di C2 2001/02. Al termine della partita, il tecnico marchigiano Nicolini si dimise. “Te la senti di allenare? C’è da salvare la squadra, così non va e si rischia la retrocessione”, gli disse Alessandro Gaucci, figlio di Luciano che all’epoca controllava la Samb. “Non ci ho mai pensato ad allenare, dovrei smettere”, rispose. Ma così fu: la società decise di anticipare i tempi, affidando la panchina a Colantuono, fino ad allora capitano, in coppia col team manager Italo Schiavi. Il risultato? Una bomba, fece l’en plein: 9 partite, altrettante vittorie, quinto posto acciuffato e vittoria dei playoff con conseguente promozione in C1.

Da allora, Colantuono ha fatto visita a Tesser altre tre volte, tuttavia senza mai vincere. Fu 0-0 tra la Triestina dell’attuale tecnico cremonese e il Catania del mister romano nel torneo cadetto 2003/04, all’ultima giornata. Risultato bissato nel successivo campionato al Nereo Rocco, tuttavia con Colantuono frattanto passato alla guida del Perugia. Nel 2010/11, invece, sempre nel campionato cadetto, la sua Atalanta cadde 2-0 sul campo del Novara di Tesser.

 

COLANTUONO E LA CREMONESE. Decisamente migliori i numeri collezionati dall’odierno trainer campano sul campo dei grigiorossi. Nel 2005/06 – campionato di Serie B – alla guida dell’Atalanta espugnò lo Zini 0-1. Lì fu di scena anche da giocatore. Era in panchina nell’Ascoli che perse 1-0 nel novembre ’90. L’anno prima, in Serie A, aveva giocato 90′ e perso 2-1 sempre nelle file del Picchio. Il 2 settembre ’87 espugnò il campo grigiorosso in Coppa Italia con l’Avellino: i tempi regolamentari finirono 2-2, ai rigori passarono gli irpini (4-5).

 

TESSER E LA SALERNITANA. Mai fortunato il cavalluccio marino quando ha fatto visita alle compagini di Attilio Tesser, sempre vittorioso sia da allenatore (1-0 con l’Avellino nel 2015/16, medesimo risultato con la Triestina nel 2004/05 e 2-1 sempre coi giuliani nel 2003/04) che da calciatore. Addirittura, Tesser ha pure segnato contro la Salernitana: accadde l’8 gennaio 1989 quando giocava nel Catania e gli etnei surclassarono i granata – all’epoca allenati da Pasinato in C1 – con un rotondo 5-0. L’anno prima Tesser militava sempre nelle file dei siciliani, che pure avevano vinto 1-0 in casa contro la Salernitana.

CONDIVIDI SU  teen pornoteen porn shemale porn
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , ,
Notizia precedente:
Notizia successiva:
teen porno
Fotocronache