Akpa Akpro, scommessa vinta? Il campo lo promuove, Salernitana ha in mano opzione triennale
CONDIVIDI SU 

FogSal13Ventisei anni ancora da compiere, quattro presenze all’attivo nella Salernitana di Colantuono. Jean Daniel Akpa Akpro, centrocampista ivoriano di corsa e di qualità, già rappresenta un punto di forza nell’undici tipo che balena nella mente dei tifosi granata. Archiviato mestamente l’ennesimo torneo privo di particolari scossoni sul piano emotivo (all’appello manca solo il match casalingo contro il Palermo), i sostenitori del cavalluccio cominciano a lavorare di cesello sulla formazione che avrà il dovere di onorare, nella prossima stagione, il primo secolo di vita della società granata.

È stato semplice, sin dal suo avvento in città, dissipare immediatamente i dubbi sullo spessore tecnico, tattico e carismatico del dinamico Akpa, grazie soprattutto ai trascorsi professionali che lo hanno visto protagonista, da capitano del Tolosa, nel massimo campionato francese (130 presenze, 6 reti e 9 assist); senza dimenticare alcune apparizioni in una nazionale importante come quella ivoriana. Dati statistici e curriculari più eloquenti di qualsiasi filmato presente in rete o di una banale dietrologia denigratoria o celebrativa nei confronti degli autori di questa operazione di mercato. Lo scetticismo, legato esclusivamente alla lunga inattività ed ai problemi di natura fisica del ragazzo, ha suggerito a tifosi e commentatori di gestire l’argomento con il necessario realismo imposto dai fatti (clicca qui per leggere l’articolo). Il ragazzo adesso sta bene, vede migliorare a vista d’occhio la sua condizione atletica e, soprattutto, lascia intravedere potenzialità tecnico-tattiche importanti in un contesto cadetto tutt’altro che proibitivo. Pertanto, bisogna semplicemente incrociare le dita e sperare che la pubalgia non torni ad assillarlo ed a compromettere un futuro calcistico ancora lungo.

Sull’aspetto clinico non ci permettiamo di metter becco (spetterà alla società granata ottenere le giuste garanzie) ma sull’opportunità di blindare contrattualmente il ragazzo, in caso di solide rassicurazioni mediche, non possono esserci dubbi. La Salernitana deve immediatamente ratificare il rinnovo contrattuale al forte africano: ha in mano un’opzione triennale dopo il contratto di cinque mesi firmato da Akpa a febbraio, quando giunse da svincolato con un anno e mezzo di inattività sul groppone. Occorre esercitarla quanto prima, facendo le debite valutazioni, perchè l’ex Tolosa rappresenterebbe un importante tassello per la mediana del prossimo anno. Tatticamente versatile (diga davanti alla difesa, mezzala aggressiva e d’inserimento, ma all’occorrenza anche sottopunta di quantità ed esterno intermedio), disciplinato e concentrato per gli interi novanta minuti, intelligente nella lettura delle molteplici dinamiche di un match, l’ivoriano può tranquillamente essere considerato uno dei cardini sui quali edificare un progetto tecnico finalmente ambizioso. Chiaramente, per farlo esprimere al massimo, bisognerà affiancargli calciatori in grado di assecondarlo sul piano tecnico ed aiutarlo a comporre una zona nevralgica completa ed eterogenea. In sostanza, un reparto in netta controtendenza rispetto a quelli costruiti decisamente male negli ultimi anni.

CONDIVIDI SU  teen pornoteen porn shemale porn
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Notizia precedente:
Notizia successiva:
teen porno
Fotocronache