Qui Palermo, Pomini sicuro: “Venerdì battiamo la Salernitana, poi penseremo ai playoff”
CONDIVIDI SU 

Alberto Pomini (fonte internet)Adesso la Serie A diretta è davvero un miraggio. La matematica concede al Palermo ancora una possibilità, la realtà dice che i rosanero dovranno disputare i playoff per ritornare in massima serie. Un girone di ritorno da dimenticare per i siciliani, venerdì all’Arechi servono necessariamente i tre punti per mantenere la quarta posizione in classifica. E tra quarta e quinta c’è tutta la differenza del mondo. Lo sa bene il Palermo e lo sa bene l’esperto numero uno Alberto Pomini, venerdì a Salerno non si può fallire: “Ci prepariamo a giocare e a vincere contro la Salernitana,  poi dopo vedremo – ha detto Pomini in conferenza stampa oggi Cercheremo di portare a casa punti perché abbiamo bisogno di fiducia, viviamo settimana dopo settimana senza pensare troppo avanti. Persi tanti punti? E’ normale che ognuno di noi si sia fatto un piccolo esame perché forse l’errore più grande è stato quello di troppa sicurezza o di troppa forza nel superare le difficoltà. Nel momento in cui abbiamo passato un momento buio non siamo stati bravi a uscirne velocemente, è anche difficile tornare indietro e recriminare sui punti persi perché sarebbe come un cane che si morde la coda. Intanto cerchiamo di vincere, poi da sabato mattina penseremo al futuro“. Quest’anno il Palermo ha iniziato il campionato con Tedino in panchina, ma adesso il nuovo allenatore è Roberto Stellone. Tra i due mister c’è tanta differenza: “Il lavoro di Tedino è stato importante, quando viene cacciato un allenatore la responsabilità è un po’ di tutti. Ci siamo fatti anche noi un esame di coscienza perché lo colpa è anche dei giocatori, con l’approdo di un nuovo tecnico inizia un qualcosa di nuovo. Stellone ha portato entusiasmo, aveva voglia di ricominciare e anche lui ha voglia di vincere questa sfida. Ci ha dato quella fiducia che magari anche noi avevamo un po’ perso dopo i risultati negativi, ci sta facendo lavorare con tenzone maggiore per cercare di correggere alcune cose. Ci sta dando qualcosa in più“. Anche se i risultati negli ultimi due mesi sono davvero deludenti: “E’ evidente che arriviamo alla fine delle partite con il fiato corto, poi io sono l’ultimo che può dire se è stato un problema di preparazione o la stanchezza dopo un campionato lungo. Ci sono tante persone che lavorano più di noi per farci correre di più e ci affideremo a loro cercando di dare il massimo tutti insieme. Con Stellone ci siamo già detti tutto ossia che non dobbiamo guardare dietro, sappiamo che avremmo potuto fare di più ma non ha più senso recriminare. Guardiamo avanti e cercare di migliorare partita dopo partita rientrando tutte le energie che abbiamo. Playoff? Non saprei quale squadra sarebbe da evitare perché ogni squadra avrà le sue caratteristiche, quindi non ho alcuna preferenza”

CONDIVIDI SU  teen pornoteen porn shemale porn
Tags: , , , , , , , , , , ,
Notizia precedente:
Notizia successiva:
teen porno
Fotocronache