Playoff, Palermo e Frosinone in finale. In Lega Pro rimonta il Cosenza, Siena avanti di rigore
CONDIVIDI SU 
Roberto Stellone

Roberto Stellone

Il penultimo atto di questa stagione infinita ormai è storia. Come da pronostico il Palermo di Stellone, che partiva dall’1-1 dell’andata, è riuscito a strappare il pass per la finale regolando il Venezia per 2-0. Il match si è messo subito in discesa per i rosanero grazie al goffo autogol siglato da capitan Domizzi al 5’ del primo tempo. Un plauso al Venezia che ha provato a rientrare in gioco per tutta la partita, scontrandosi ogni volta con un Pomini in giornata di grazia. Al minuto 88’ l’enfant prodige La Gumina sbaglia il rigore che avrebbe dato un risultato ancor più rotondo alla vittoria dei siciliani. Gara molto più combattuta quella tra Frosinone e Cittadella, anche questa atto secondo di un 1-1 in terra veneta. Dopo un primo tempo teso, i ciociari passano in vantaggio al 47’ con un destro deviato di Gori. A far piombare nella paura il Benito Stirpe ci pensa Kouame al 75’ che elude il fuorigioco e batte Vigorito con un diagonale di destro. Il Cittadella ci prova fino alla fine ma non riesce a trovare il gol della qualificazione, e al triplice fischio può partire la feste dei gialloblu. Si contenderanno la Serie A dunque Frosinone e Palermo, rispettivamente terza e quarta del campionato di Serie B, l’appuntamento per il primo match è fissato a martedì 13 giugno al Barbera, mentre sabato 16 giugno si deciderà tutto al Benito Stirpe.

 

In Lega Pro grande partita del Cosenza davanti a un San Vito strapieno che ribalta l’1-0 dell’andata in casa del Sudtirol. Gli altoatesini si difendono in maniera impeccabile fino al minuto 69’, quando Baclet con un colpo di testa in tuffo buca il portiere ospite. Quando tutto sembra dire tempi supplementari, al 94’ un autogol di Frascatore manda in finale i rossoblu e in visibilio tutto i cosentini. Anche il Catania deve ribaltare l’1-0 subito in casa del Siena, ma va subito sotto al 30’ quando Santini la mette in rete con un tap in. Al 44’ Curiale riaccende le speranze dei rossoblu, e un rigore di Lodi al 66’ rimette tutto in parità. Il match si deciderà ai rigori, e a trionfare dopo l’errore decisivo di Mazzarani è il Siena. La finale tra Cosenza e Siena si giocherà in gara unica a Pescara il 16 giugno, e da lì uscirà l’ultimo nome che andrà a completare il roster della Serie B 2018/2019.

CONDIVIDI SU  teen pornoteen porn shemale porn
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Notizia precedente:
Notizia successiva:
teen porno
Fotocronache