Nati al Vestuti
Nati al Vestuti: gli attaccanti (seconda parte)

Abbiamo parlato di attaccanti, di brocchi e di campioni. Andiamo avanti nel nostro racconto. Un vero e proprio mito è stato sicuramente Pierino Prati. La leggenda lo ricorda realizzatore all’esordio con un tiro da centrocampo. Sulle sue qualità nessun dubbio invece. Con le sue reti il Milan di Rocco vinse la Coppa dei Campioni (non […]

Nati al Vestuti: gli attaccanti “forti”

Abbiamo visto gli “scarsoni”. Ricordiamo ora qualche campione. Il primo idolo è stato sicuramente Miguel Vitulano, o Miguel Sandokan vista la somiglianza con l’eroe salgariano interpretato da Kabir Bedi. Un solo anno a Salerno ma sufficiente ad entrare nel cuore dei tifosi. Ricordiamo la scritta di via Galloppo, la vecchia sede: “Esposito, Miguel non si […]

Nati al Vestuti: gli attaccanti “scarsi”

C’è una sconfitta di qualche anno fa che brucia ancora. Quella contro il Como. Non tanto per il risultato ma per l’autore della rete lariana: Chianese. Molti tifosi se lo sognano ancora la notte dopo il suo assist al portiere in occasione di Salernitana Bari di serie A. Il nostro, all’ultimo minuto, solo davanti alla […]

Nati al Vestuti: i difensori “forti”

Abbiamo parlato di alcuni difensori che hanno funestato le domeniche dei tifosi granata ai bei tempi di Piazza Casalbore per la loro scarsa affidabilità. Tante domeniche rovinate da un liscio, da un fallo in area inutile, da un centravanti lasciato libero oltre il lecito, da un’autorete clamorosa al punto da richiedere l’intervento della Gialappa’s. Per […]

Nati al Vestuti: i sogni proibiti

Ogni anno, ai tempi del Vestuti,  la Salernitana vinceva il titolo di regina del calcio mercato. In estate le pagelle degli esperti erano sempre molto generose. Poi il campionato non si vinceva mai, ma questo è un altro discorso. Tutti i calciatori che hanno giocato in serie C in quegli anni hanno vestito la casacca […]

Nati al Vestuti: gli stranieri

I Nati al Vestuti non hanno mai avuto vita facile, lo abbiamo sempre detto. La squadra in serie C, la città decadente. Anche la TV non offriva molto. Per vedere qualche partita di calcio internazionale bisognava sintonizzarsi alle due di notte con Tele Europa. Un Michele Plastino agli esordi commentava gare di calcio brasiliano inglese […]