Home News Personalità e spregiudicatezza: il nuovo Sudtirol di Stefano Vecchi

Personalità e spregiudicatezza: il nuovo Sudtirol di Stefano Vecchi

Focus sul Sudtirol di Stefano Vecchi, prossimo avversario della Salernitana nel secondo turno ad eliminazione diretta della Coppa Italia

292
0
Stefano-Vecchi
(Fonte: Rainews)
Tempo di lettura: < 1 minuto

Archiviate, con due successi, le prime due gare ufficiali della stagione, l’FC Südtirol si accinge a disputare la gara valida per il secondo turno ad eliminazione diretta della Coppa Italia contro la Salernitana. I biancorossi guidati dall’ex Venezia Stefano Vecchi, dopo aver superato il primo turno di Coppa battendo il Sassari Latte Dolce per 2-1, si sono imposti, con lo stesso risultato, anche nella prima gara di campionato al “Benelli” di Ravenna. Risultato, tra l’altro, modificato in 0-3 quest’oggi dal giudice sportivo in quanto, tra i padroni di casa ravennati, era regolarmente in campo l’ex Avellino Benjamin Mokulu che, però, avrebbe dovuto scontare una giornata di squalifica comminatagli al termine della scorsa stagione.

Cambiati i numeri, ma non la sostanza. Gli altoatesini, infatti, nelle prime due uscite stagionali, hanno mostrato un buon palleggio e, soprattutto, una buona personalità. Stefano Vecchi, ex trainer del Venezia e della Primavera dell’Inter, ha finora disposto i suoi con un propositivo 4-3-1-2. Punti fermi della squadra, l’esperto difensore ex Lecce Kevin Vinetot e l’ex Primavera della Roma Leandro Greco, oltre al fantasista “figlio d’arte” Daniele Casiraghi.

Una squadra, nel complesso, da non sottovalutare, considerando (soprattutto) i problemi di amalgama all’interno del roster granata, ancora ben lontano dall’essere completo in tutti i reparti. Si prospetta, dunque, una gara sostanzialmente equilibrata, vista anche la gran voglia di mettersi in mostra della “Banda Vecchi”.

© solosalerno.it - tutti i diritti riservati. È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.