Home News Chievo, Aglietti in conferenza: “Salernitana squadra ostica”

Chievo, Aglietti in conferenza: “Salernitana squadra ostica”

Le parole di mister Aglietti nel corso della conferenza stampa pre-partita

428
0
Aglietti-Chievo
Il mister del Chievo, Alfredo Aglietti, in conferenza stampa (Fonte: Pianetaserieb.it)
Tempo di lettura: < 1 minuto

Alla vigilia del match del “Bentegodi” contro la Salernitana, Alfredo Aglietti, tecnico del Chievo, ha analizzato i temi del match attraverso i canali ufficiali del club clivense:

“In questo campionato non ci sono partite facili. Siamo tutti in fase di rodaggio e le prime gare sono difficili anche per quanto riguarda la condizione fisica. In più, abbiamo diversi calciatori con 120 minuti nelle gambe dopo il match contro il Catanzaro. Finalmente, però, ritorneremo al Bentegodi dopo tantissimo tempo e ci teniamo a fare bella figura.”

Sulla Salernitana: “La Salernitana è una squadra ostica da affrontare, come tutte le formazioni di Castori che si chiudono bene e ripartono sempre con efficacia. Al suo interno ha calciatori del calibro di Tutino, Casasola e Djuric, che ti permettono di farlo con qualità. Sarà una partita da prendere con le molle cercando, questa volta, di portare a casa la vittoria.”

Articolo precedenteUltimi giorni di mercato: Luperini e Anderson in stand-by, ancora tante uscite
Articolo successivoFella e Guerrieri, da acquisti ad esuberi
"Chiodo fisso nella mente, innamorato perdutamente". Questa è la frase che, più di tutte, descrive appieno cosa sia per me la Salernitana. Un tifoso, prima che un giornalista, che ha sempre vissuto, e vive tutt'ora, per i colori granata. Dal maggio 2018, ho deciso di intraprendere la strada, impervia e tortuosa, del giornalismo, entrando a far parte della redazione di "Le Cronache", di cui mi fregio di farne parte ancora oggi. Dal settembre di quest'anno, dopo un anno di collaborazione con gli amici, prima che colleghi, di Salernosport24, sono entrato a far parte della bella famiglia di SoloSalerno.it, con lo scopo di raccontare, con onestà intellettuale ed enorme impegno, le vicende legate alla nostra, mitica "Bersagliera". Sarà un piacere, ma soprattutto un onore, poter mettere al vostro servizio la passione di una vita.