Home Calciomercato Ultimo giorno di mercato: under e cessioni le priorità. Valzer portieri, può...

Ultimo giorno di mercato: under e cessioni le priorità. Valzer portieri, può tornare Adamonis

Ore finali di calciomercato anche per la Salernitana: Dziczek, Antonucci e Anderson gli ultimi colpi, salvo sorprese. Possibile scambio con il Padova

249
0
Mirko Antonucci con la maglia della Roma

Ultime battute di calciomercato in casa Salernitana, prima del gong fissato per le 20 di questa sera. Vista la massiccia presenza di over che vanno inevitabilmente ad intasare la lista dei diciotto, la società granata sarà costretta a chiudere soltanto eventuali colpi under e, soprattutto, a cedere gli ultimi calciatori in esubero. In giornata verrà ufficializzato il prestito di Dziczek dalla Lazio, mentre altri due possibili giovani in arrivo sono André Anderson e Mirko Antonucci: il trequartista brasiliano potrebbe tornare in prestito dal club biancoceleste, mentre l’esterno offensivo di proprietà della Roma è virtualmente un calciatore granata. Anche Antonucci, reduce dal prestito al Vitoria Setubal, arriverà in prestito, con la Salernitana che nelle ultime ore ha battuto la concorrenza del VVV Venlo per aggiudicarsi il calciatore giallorosso.

Vicine allo zero le possibilità di un ritorno di Kiyine a Salerno, mentre ieri la società ha tesserato l’attaccante americano classe ’98 Giuseppe Barone: figlio del DG della Fiorentina e assistito da Paolo Paloni (agente di Bogdan, Ranieri e tanti altri calciatori in orbita granata nell’ultimo periodo, compreso Antonucci), l’esterno offensivo reduce da un infortunio al crociato ha superato il provino alla corte di Castori (con cui si è allenato quasi un mese), strappando un contratto annuale con opzione per altre due stagioni.

Può considerarsi praticamente sfumato, invece, il discorso legato a Gregorio Luperini: il centrocampista classe ’94 svincolato dopo l’esperienza al Trapani sarà a breve un nuovo giocatore del Palermo, e comunque la Salernitana non avrebbe avuto alcuna possibilità di tesserarlo vista la mancanza di posti in lista over.


La necessità di ringiovanire l’organico è tangibile anche per quanto concerne il discorso portieri: potrebbe infatti tornare a Salerno in prestito dalla Lazio il classe ’97 lituano Marius Adamonis; già in granata nel 2017-2018, il portiere di proprietà biancoceleste non occuperebbe posti in lista: a questo punto, la Salernitana proverà fino all’ultimo a piazzare sia Micai, per il quale c’è solo un timido interessamento del Pordenone, che Guerrieri, cercato in Serie C da Catania, Bisceglie e Livorno. Il tutto, ovviamente, con l’unico scopo di liberare un posto in lista over ed evitare di riservare ai soli portieri ben tre slot sui diciotto disponibili.


Nella serata di ieri è emerso anche un possibile scambio sulla corsia di sinistra con il Padova: ai biancoscudati andrebbe Felipe Curcio, mentre in granata arriverebbe Joel Baraye, esterno mancino rimasto ormai fuori dal progetto di Andrea Mandorlini. Il classe ’97 senegalese, cercato anche dal Pisa, sarebbe ovviamente utile in quanto under, a differenza di Curcio: il brasiliano prelevato a gennaio dal Brescia e riscattato a fine stagione scorsa rischia incredibilmente di essere “sacrificato” per questioni legate alla lista e lasciare dunque Salerno dopo neanche un anno.


In giornata, la Salernitana dovrà ovviamente concludere anche le ultime operazioni in uscita: Fella, arrivato due settimane fa ma rimasto sempre fuori dai radar, tornerà in prestito in Serie C, con Bari e Foggia alla finestra; Cernigoi è vicino alla Juve Stabia (dove la settimana scorsa è approdato anche Orlando), mentre la Salernitana dovrebbe sistemare in prestito anche gli under Galeotafiore e Musso. Al momento, invece, non sono arrivate offerte per Giannetti, che attende evidentemente con trepidazione il discorso portieri: infatti, la cessione di Migliorini al Novara (ufficializzata ieri al pari del prestito di Firenze) non basta per liberare un posto all’attaccante senese, che rischia di restare a Salerno da fuori rosa. Kalombo, Vitale e Iannone verso Foggia.