Home News Ascoli, Bertotto in conferenza: “Salernitana squadra tosta, lineare e concreta”

Ascoli, Bertotto in conferenza: “Salernitana squadra tosta, lineare e concreta”

La conferenza stampa pre gara del tecnico dell'Ascoli Valerio Bertotto, prossimo avversario della Salernitana nella sfida di domani all'Arechi

241
0
Foto di Piceno Oggi
Tempo di lettura: 2 minuti

Mister Bertotto, al termine della seduta di rifinitura che la squadra ha svolto al “Picchio Village”, ha presentato la sfida di domani pomeriggio con la Salernitana all’Arechi. Ecco le sue parole nella conferenza stampa pre-gara:

«Come ho detto nei giorni scorsi, ho una squadra in cui potenzialmente sono tutti titolari. In base allo stato di forma dei singoli, scelgo gli elementi che mi garantiscono una presenza e una qualità di altissimo livello. E’ chiaro che nel corso del campionato c’è chi giocherà un po’ più, chi un po’ meno, ma tutti sono presi in grandissima considerazione. I miei calciatori sanno che il campionato è lungo, che le partite sono tante e difficili e che tutti loro sono chiamati a dare il meglio in allenamento e in partita.»

Sulla Salernitana: «Affrontiamo una squadra in un momento decisamente positivo. L’avversario è tosto, tignoso e quadrato, allenato molto bene da un tecnico capace che da tanti anni sa fare bene questo mestiere. Dobbiamo andare lì pronti, consapevoli che affronteremo un avversario che ha una idea di gioco pulita, lineare e concreta, in uno stadio riscaldato, finalmente, della presenza di un po’ di tifosi. Questo deve essere uno stimolo ulteriore per dare continuità al nostro atteggiamento, alla qualità e al nostro gioco, oltre che alla voglia di dimostrare, come stiamo facendo dall’inizio, di essere una formazione che nel corso del campionato potrà dire la sua. Dovremo fare molta fatica se vogliamo determinare il risultato, ma con la nostra idea di gioco e con i nostri sviluppi abbiamo la possibilità di creare loro dei grattacapi.»

Sulle diverse positività riscontrate all’interno del gruppo squadra della Reggiana, ultimo avversario dell’Ascoli, che ha causato una settimana un po’ movimentata in casa bianconera: «Ormai fa parte della nostra quotidianità di uomini più che di professionisti. La vita è cambiata nella gestione degli eventi quotidiani. Nel lavoro dobbiamo stare attenti ad evitare il più possibile le situazioni rischiose, abbiamo un protocollo rigido. La partita va preparata anche in funzione dei risultati dei tamponi, dobbiamo saper convivere con queste situazioni.»

© solosalerno.it - tutti i diritti riservati. È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.