Home News Il Chievo continua la sua corsa battendo il Cosenza. Ascoli sempre più...

Il Chievo continua la sua corsa battendo il Cosenza. Ascoli sempre più in crisi. Pioggia di gol a Vicenza.

Sospesa per nebbia la partita del "Penzo" tra Venezia ed Empoli con i lagunari in vantaggio per due reti a zero.

146
0
Tempo di lettura: 2 minuti

È stata una giornata a dir poco particolare la sesta di serie B. Di Salernitana Reggiana abbiamo scritto tutto sul nostro sito ma vale la pena ribadire che il Giudice Sportivo non potrà fare altro che decretare il 3-0 a tavolino in favore della Salernitana. In virtù di tale risultato la Salernitana si ritroverà in vetta alla classifica con 14 punti in perfetta solitudine.

Sospesa per nebbia la partita del “Penzo” tra Venezia ed Empoli con i lagunari in vantaggio per due reti a zero grazie alle reti di Fiordilino e Forte. L’arbitro Valeri ha fermato la gara poco dopo il minuto 60 dopo aver constatato l’oggettiva impossibilità di giocare. Si aspetta ora la decisione sulla data di recupero. La partita riprenderà da dove è stata interrotta. In teoria l’Empoli avrebbe trenta minuti di tempo per provare a ribaltare il risultato per superare la Salernitana in vetta ma, allo stato attuale, non ci sono indicazioni sul recupero della partita.

Il Chievo continua la sua striscia di vittorie battendo il Cosenza per due reti a zero. I clivensi ottengono la quarta vittoria consecutiva e si stabiliscono in vetta alla graduatoria con 13 punti in attesa delle decisioni dei Giudice Sportivo riguardo la gara di Salerno ed il recupero di Venezia. Leverbe e Garritano, intento regalano tre punti più che preziosi.

Per un Chievo che continua la sua striscia positiva c’è l’Ascoli che continua quella negativa. La squadra di Bertotto incassa la quarta sconfitta in campionato, questa volta tra le mura amiche contro il Pordenone. Di Scavone il gol vittoria nel primo tempo. La squadra di Tesser ha anche fallito un calcio di rigore con Ciurria. A questo punto è facile ipotizzare un futuro a rischio per la panchina di Bertotto.

Comincia invece a macinare punti il Monza che batte in trasferta il Cittadella per 2-1 condannando i veneti alla prima sconfitta in campionato. Di Boateng e Gytkjaer i gol, entrambi su calcio di rigore. Inutile il gol di Ghiringhelli al minuto 26 del primo tempo. Pur avendo tutta la ripresa a disposizione i veneti non sono riusciti a riportare la gara in equilibrio e , magari, provarla a vincere.

Un pari assolutamente pirotecnico quello tra Vicenza e Pisa. Il 4-4 finale racconta di una gara piena di emozioni. Il Pisa è rimasto in dieci uomini per tutto il secondo tempo per l’espulsione di Pisano. Il mattatore della gara è stato sicuramente Gucher, autore di una doppietta che ha sugellato una prestazione maiuscola. Entrambe le squadre, però, non lasciano la parte bassa della classifica.

Il Brescia si vede sfumare la vittoria in pieno recupero contro l’Entella grazie ad un rigore segnato da Mancosu. Il Brescia , però, deve prendersela soltanto con se stesso a causa dell’ingenuità di Mateju, autore del fallo in area che ha condannato i lombardi al pareggio per due a due. Il Brescia non vince dallo scorso 16 ottobre, quando sconfisse nettamente il Lecce per tre a zero.

Domani in programma due gare: Reggina Spal e Frosinone Cremonese mentre lunedì scenderanno in campo Lecce e Pescara. Insomma, la classifica è ancora tutta da disegnare