Home Editoriale Dai Salerno! Continua a sognare!

Dai Salerno! Continua a sognare!

Riflessione semi seria sulla gara di domani...

354
0
Tempo di lettura: 2 minuti

«È sempre più difficile tirare avanti questo show» scriveva nel 1983 il maestro Sergio Caputo. Mai fu scritta verità più coincidente con i tempi che viviamo tra restrizioni Covid e regioni di colore diverso. Al grido: «Io sono arancione e quindi portami rispetto perché tu sei rosso!» il campionato di serie B prova ad andare avanti sempre con la spada di Damocle puntata, visto che la sospensione sembra essere sempre dietro l’angolo. Che la curva epidemiologica abbia pietà di noi!

La Salernitana si ritroverà a Ferrara per giocare contro la Società Polisportiva Ars et Labor (volevo spararmi la posa sul fatto che sapessi cosa significa SPAL) con quasi tre punti in più, quelli che gli darà il Giudice Sportivo dopo la non gara contro la Reggiana.

Il “cazziatone” mattutino da parte del Consiglio Direttivo che, di fatto, ha quasi ordinato al Giudice Sportivo di decidere sulla gara dell’Arechi avrà i suoi effetti e, di conseguenza, i granata si troveranno soli soletti in testa alla classifica di serie B.

La vetta, però, la Salernitana dovrà guadagnarsela facendo risultato a Ferrara contro una Spal a dir poco incerottata. La squadra di mister Marino non è avversario semplice ma le assenze di Gomis, Floccari, Paloschi, Strefezza e Castro peseranno di sicuro, certamente di più rispetto a quelle della Salernitana che conterà le assenze di Gondo, Anderson e Lombardi. Per loro se ne parlerà dopo la sosta.

La Spal non ha avuto un buon avvio ma adesso sta rispettando i favori del pronostico. Le squadre di Marino, si sa, sono difficili da affrontare ma la Salernitana “cazzuta” (ops… ci sono cascato anche io) è in grado di rendere la vita impossibile agli emiliani proprio approfittando dell’emergenza formazione degli avversari.

In realtà questo pezzo avrebbe dovuto raccontare dei fattori ambientali legati a questa gara ma purtroppo di ambiente c’è davvero poco visto che sulle gradinate dello stadio “Mazza” non ci saranno spettatori, nemmeno invitati dalla società.

Partita, quindi, per pochi intimi dove ascolteremo nitidamente le indicazioni di mister Castori e le imprecazioni (speriamo) di Marino intento a rimettere in sesto una gara dominata dai granata. Questo è ciò che tutti si augurano volgendo lo sguardo verso DAZN nella speranza di vedere Diletta Leotta. No, lei non ci sarà.

Ci consolerà la vittoria della Salernitana. Amen.

© solosalerno.it - tutti i diritti riservati. È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.