Home News DARIO SOCCI: Un passo alla volta, un pugno alla volta, una ripresa...

DARIO SOCCI: Un passo alla volta, un pugno alla volta, una ripresa alla volta.

Le prime dichiarazioni social del pugile - VICE CAMPIONE NAZIONALE - sulla pagina personale di Instagram.

1580
0
Tempo di lettura: 2 minuti
DARIO SOCCI

“Se c’è una magia nella boxe è la magia di combattere battaglie al di là di ogni sopportazione, al di là di costole incrinate, reni fatti a pezzi e retine distaccate. È la magia di rischiare tutto per realizzare un sogno che nessuno vede tranne te.”

MORGAN FREEMAN

DARIO SOCCI, soprannominato “The Italian Troumble” VICE CAMPIONE NAZIONALE – a poche ore dall’incontro terminato sul ring di Mantova, si dedica – sulla pagina persona di Instagram – ad imprimere nero su bianco parole intrise di: sensazioni, emozioni e ringraziamenti. Componenti, quelle elencate, legate all’evento che ieri lo ha reso, nonostante l’epilogo diverso da quello agognato, protagonista di una serata stellare.

Dario è un uomo modellatosi a furia di colpi inferti e inflitti, scolpito da principi e valori che lo hanno condotto su una vetta altissima. Vetta dalla quale non si limita ad osservare solamente il paesaggio sottostante, oppure, a guardare il percorso che si è lasciato alle spalle per raggiungere alcuni dei suoi obiettivi, no! Il pugile salernitano, bensì, sfrutta l’altezza su cui è giunto, per  rivolgere lo sguardo oltre e cercare nuove cime da raggiungere.

La voce del vice campione si converte in parole scritte che recitano le seguenti affermazioni:

“ Non voglio entrare nel merito del verdetto, ho sempre accettato l’interpretazione dei giudici. Scendo dal ring a testa alta e con la consapevolezza di aver fatto del mio meglio. È difficile trovare le parole giuste in questi momenti non sono mai stato bravo a trasmettere ciò che ho dentro e questo spesso mi fa stare in silenzio. Grazie al mio team, alla mia famiglia, agli amici di sempre, agli sponsor e all’amore della mia città. SALERNO E’ LA MIA RICCHEZZA, LA MIA ENERGIA. Sono grato di tutto e riconoscente alla boxe. Ritornerò con la stessa gioia di combattere che mi accompagna dal giorno 1”.

Dario Socci
Articolo precedentePermesso di decollo
Articolo successivoIl Venezia batte l’Entella e si piazza al terzo posto in classifica.
Ciao a tutti! Sono Raffaella Palumbo, classe 1990, natia della bellissima città di Salerno. Da ormai non poco tempo sono espatriata nel territorio Ligure, in quel di Genova. Amo la vita in tutte le sue sfaccettature e cerco sempre tanta positività nelle mie giornate, anche quando, il cielo sembra totalmente buio, credo che, avere la possibilità di vivere e apprezzare ogni attimo a propria disposizione, sia un dono preziosissimo che, mai andrebbe dato per scontato e sottovalutato. Posso definire la mia vita alquanto piena e soddisfacente. In primis, sono la mamma di una splendida bambina di nome Martina, inoltre, da qualche anno lavoro come insegnante di scuola primaria, pratico la pallavolo dall'età adolescenziale ed ho una smisurata passione - trasmessami da mio padre - per LA SALERNITANA. Tra i miei principali hobby rientrano: lo scrivere, l'andare in bicicletta, il calisthenics, la musica... credo che coltivare le proprie passioni, rientri tra le più importanti spinte motivazionali che, ognuno di noi possa avere per stare bene con se stessi e con gli altri. La benzina delle mie scelte di vita, nasce dall'espressione: " VOLERE è POTERE"!!!