Home News Cosenza-Salernitana, Tutino a DAZN: “Al gol mi sono emozionato, vincere non era...

Cosenza-Salernitana, Tutino a DAZN: “Al gol mi sono emozionato, vincere non era facile”

Così l’attaccante nel dopogara: “Dobbiamo continuare così, per parlare di Serie A bisogna dimostrare sul campo”

324
0
Tempo di lettura: 2 minuti

Intervenuto ai microfoni di DAZN nel dopopartita, l’attaccante della Salernitana Gennaro Tutino ha analizzato il match vinto di misura dai granata al San Vito-Marulla contro il Cosenza. Queste le parole del numero 9 granata, match winner con tanto di sigillo da ex della gara:

“Vincere qui è una grandissima soddisfazione, perché venire su un campo difficile e contro una squadra forte non era per niente facile. Era quello che volevamo: abbiamo lavorato bene in settimana, stiamo dando tutto e dobbiamo continuare così, perché solo con il lavoro e con questa mentalità possiamo dire la nostra”.

Sul gol (da ex) che ha deciso la partita: “Quello che è stato non si può cancellare: Cosenza sarà per sempre casa mia, è una città che amo a prescindere da tutte le squadre in cui andrò a giocare in futuro. Mi sono emozionato al gol, perché è qualcosa di forte: mi fa effetto ancora adesso. Però siamo contenti, perché stiamo portando delle gioie ai nostri tifosi, che sicuramente ci verranno a sostenere appena si potrà”.

Sul gioco di Castori: “Come già ho detto altre volte, lavoriamo tanto su questo gioco in verticale: è un sistema buono per noi attaccanti, che però dobbiamo essere bravi a sfruttare le tante palle gol che ci capitano. Io, Milan, Gondo e Giannetti stiamo lavorando tantissimo sotto questo punto di vista in allenamento, dobbiamo solo continuare così. Il mister mi ha voluto fortemente qui, io sono contento di quello che sto facendo ma posso e devo fare di più”.

Infine, una riflessione sulla scelta di sposare la causa granata dopo la lunga telenovela estiva: “Sinceramente sono venuto qui a Salerno in una piazza importante perché mi hanno voluto fortemente: è la squadra che mi ha voluto di più, e secondo me c’era un progetto tecnico-tattico che poteva esaltare le mie caratteristiche. Sono veramente felice di essere qua e dobbiamo solo continuare così: se si vuole parlare di Serie A e fare qualcosa di importante, dobbiamo dimostrarlo sul campo ogni domenica. È quella l’unica strada”.

© solosalerno.it – tutti i diritti riservati. È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

© solosalerno.it - tutti i diritti riservati. È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.