Home News 12^ di B, le altre: pokerissimo Monza, la Salernitana perde il primato....

12^ di B, le altre: pokerissimo Monza, la Salernitana perde il primato. Empoli capolista

Gli azzurri di Dionisi superano la Cremonese e salgono in vetta scavalcando la compagine di Castori. Ok Frosinone e Cittadella

273
0
Tempo di lettura: 2 minuti

Non solo Salernitana e Lecce in campo per il dodicesimo turno di Serie B. Oltre alla sfida dell’Arechi, terminata 1-1 con i gol di Capezzi e Mancosu, si sono giocate oggi altre otto gare. A cominciare dal match delle 18:30, che ha visto il Frosinone sbancare 2-1 il Mapei Stadium battendo la Reggiana: ciociari avanti all’ora di gioco con Parzyszek, prima del pari di Mazzocchi. Decisiva la rete di Rohden ad un quarto d’ora dal termine: i gialloblu si portano al terzo posto scavalcando la Spal, e arriveranno con un solo punto di distacco dalla Salernitana allo scontro diretto in programma venerdì sera allo Stirpe.

Tra le gare serali, la vittoria più significativa è certamente quella dell’Empoli, che batte di misura la Cremonese e si porta in vetta alla classifica: la rete firmata da Stulac nel finale di primo tempo consegna il primo posto agli azzurri di Dionisi, che salgono a +1 sulla Salernitana e a +2 sul Frosinone. Non si fanno male Spal e Chievo, che ottengono un punto a testa con punteggio a occhiali: i biancazzurri restano in zona playoff, forti del quarto posto, mentre la squadra di Aglietti perde una posizione e scende in nona piazza.

Vince invece il Cittadella, che infligge un netto tris al Vicenza nel derby: a segno D’Urso nel primo tempo, poi Adorni e Gargiulo nella ripresa. Anche i granata di Venturato restano in zona spareggi, forti del settimo posto alle spalle del Venezia, vittorioso per 2-1 al Granillo nell’anticipo di ieri sera contro la Reggina. L’ennesima sconfitta degli amaranto costa caro a Toscano, esonerato dalla società del patron Gallo e prontamente rimpiazzato dal club calabrese con il nuovo tecnico Marco Baroni: ufficializzato in mattinata, l’ex Benevento avrà il compito di risalire la china e raddrizzare una classifica che, attualmente, vede Ménez e soci occupare la zona playout insieme alla Cremonese.

Tornando alle gare di questa sera, finalmente ingrana ed incanta il Monza di Brocchi, che al Brianteo supera con uno strepitoso pokerissimo la Virtus Entella: decisivi per i lombardi Boateng, autore di una doppietta nel primo tempo, Dany Mota e Sampirisi – due gol anche per l’ex Crotone – nella ripresa. Grazie al successo contro i biancazzurri, i brianzoli salgono a quota 20 punti agguantando l’ultimo posto utile in zona playoff; sprofondano invece i liguri, sempre più ultimi con soli 5 punti.

Non va tanto meglio nemmeno all’Ascoli, per niente rinvigorito dalla cura Delio Rossi: i bianconeri perdono 3-0 al Del Duca con il Cosenza, che passa grazie alle firme di Baez, Gliozzi e Bittante. Terza sconfitta in quattro gare per il tecnico riminese, che ha raccolto soltanto un punto da quando è alla guida della compagine marchigiana. Resta inchiodato in zona retrocessione anche il Pescara di Breda, che non va oltre lo 0-0 sul campo del Pisa. I nerazzurri di D’Angelo si mantengono a +4 sulla zona calda.

Finisce 1-1 invece l’interessante match del Teghil tra Pordenone e Brescia: padroni di casa avanti con il solito Diaw, poi Spalek nella ripresa consegna alle Rondinelle il pari. Dopo il successo di sabato contro la Salernitana, diventano 4 i punti ottenuti da Dionigi nelle prime due gare da subentrato. I biancazzurri restano appaiati a quota 14 punti con la formazione di Tesser.

© solosalerno.it - tutti i diritti riservati. È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.