Home News Allo Stirpe fischia Abbattista: arbitrò l’ultimo successo dei granata contro il Frosinone

Allo Stirpe fischia Abbattista: arbitrò l’ultimo successo dei granata contro il Frosinone

Tre vittorie per la Salernitana in undici gare disputate sotto la direzione del fischietto pugliese: l'ultimo successo risale al dicembre 2016

179
0
Tempo di lettura: 2 minuti

Sarà Eugenio Abbattista di Molfetta a dirigere la gara di domani sera tra Frosinone e Salernitana. In occasione del match in programma alle 21:00 allo Stirpe, l’arbitro pugliese sarà coadiuvato dagli assistenti Edoardo Raspollini (sez. Livorno) e Alessio Berti (sez. Prato). Quarto uomo il signor Valerio Marini di Roma 1.

Designazione piuttosto neutra per la Salernitana, che con l’arbitro pugliese ha raccolto un bilancio equilibrato, divio tra tre successi, quattro pareggi e altrettante sconfitte in undici precedenti totali. La gara più recente risale allo scorso anno, quando a settembre Abbattista diresse il derby contro vinto 2-0 dal Benevento all’Arechi contro la squadra allenata da Ventura: a segno nell’occasione Viola e Sau. Lo scorso anno l’arbitro barese diresse anche la sfida di Coppa Italia a Lecce, giocata ad agosto e persa 4-0: a decidere la gara furono le firme di Lapadula (doppietta), Falco e Majer.

Due stagioni fa Abbattista arbitrò la Salernitana in due circostanze non particolarmente fortunate: il pari a reti bianche nel match inaugurale con il Palermo, poi il derby perso in casa contro il Benevento, deciso dal clamoroso autogol di Micai. In entrambe le occasioni la Salernitana si vide annullare un gol per fuorigioco: giusto l’offside di Bocalon nel finale contro i rosanero – un gol che avrebbe portato i tre punti nella prima stagionale per la squadra di Colantuono -, mentre nel derby contro i sanniti fu ingiustamente annullato un gol al subentrato Calaiò – prima presenza in granata -, nonostante l’ex Parma si trovasse in posizione regolare.

L’ultima vittoria della Salernitana sotto la direzione del fischietto pugliese risale, ironia della sorte, proprio ad uno scontro con il Frosinone: era il 10 dicembre 2016, infatti, quando i granata di Bollini sbancarono il vecchio Matusa con la rete di Rosina e la doppietta di Coda, che resero inutile il momentaneo pari firmato da Soddimo. Oltre al match vinto in terra ciociara – che resta tutt’ora l’ultima vittoria del cavalluccio contro il club gialloblu -, Abbattista diresse i granata in altre due occasioni nel 2016-2017: lo 0-0 casalingo con il Novara, e la sconfitta per 3-2 sul campo del Perugia all’ultimo turno di campionato, in cui andarono a segno Coda, Ricci, Di Carmine, Terrani e Ronaldo.

L’anno precedente, al ritorno in B dell’ippocampo, Abbattista diresse due gare della Salernitana, che pareggiò in entrambe le occasioni: 2-2 in casa contro la Virtus Entella (in gol Troiano, Colombo, Bus e Iacoponi), poi risultato analogo sul campo dell’Ascoli, quando dopo la doppietta di Cacia i granata portarono a casa il pari con le reti di Oikonomidis e Bagadur, a segno in pieno recupero.

Gli ultimi precedenti risalgono invece alla stagione 2010-2011, in Prima Divisione, con la Salernitana che vinse in entrambe le partite dirette all’Arechi dal trentasettenne originario di Bari: 2-1 in rimonta contro la Cremonese (a segno Ragusa e Carcuro nel finale dopo l’autogol di Jefferson), risultato analogo contro il Gubbio, quando a firmare il match furono Fava e Montella, rendendo vano il temporaneo pari umbro firmato da Juanito Gomez.

© solosalerno.it - tutti i diritti riservati. È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.