Home News Scontro ad alta quota allo Stirpe: Nesta ritrova Ciano, Castori conferma il...

Scontro ad alta quota allo Stirpe: Nesta ritrova Ciano, Castori conferma il 3-5-2

Big match nell'anticipo della 13^ giornata. Novità di formazione dalla cintola in su per entrambe le squadre

358
0
Tempo di lettura: 3 minuti

Un confronto diretto tutto da gustare, tra curiosità e voglia di restare nelle zone che contano. Questo il menù della serata allo Stirpe, dove alle 21:00 scenderanno in campo Frosinone e Salernitana per uno scontro ad alta quota. Nel match di questa sera (secondo anticipo della tredicesima giornata di B), infatti, si affronteranno i giallazzurri di Nesta, terzi in classifica, e i granata di Castori, secondi alle spalle dell’Empoli. Appena un punto a dividere due formazioni che, nonostante obiettivi iniziali e rose obiettivamente differenti, si ritrovano entrambe immediatamente alle spalle della capolista.

Da un lato il Frosinone, autentica corazzata chiamata a tener fede alle aspettative dopo il deludente campionato scorso, dall’altro una Salernitana che, nonostante il clima di sfiducia generale e gli evidenti limiti in alcune zone dell’organico, continua a stupire, trascinata dalla verve e dalla caparbietà di Castori. Tecnico granata che, peraltro, non sarà in panchina causa squalifica. Novanta minuti molto attesi, che – oltre ad rappresentare un immediato nuovo test per la Salernitana contro un’altra delle big del campionato – consegnano largamente alla partita di questa sera il titolo di big match dell’intero weekend cadetto.

Scelte di formazione decisamente condizionate dalle assenze in casa ciociara. Nesta recupera Capuano, Kastanos e Ciano – reduci dal forfait nel match vinto 2-1 martedì a Reggio Emilia -, ma perde Novakovich: l’ariete americano – che tra l’altro decise l’ultimo match tra le due squadre, vinto di misura dal Frosinone – è indisponibile per la positività al Covid-19. Out anche gli infortunati Ariaudo, Volpe, D’Elia, Baroni e Luciani, oltre ad Ardemagni e Dionisi, fuori per scelta tecnica. Nell’abituale 3-5-2 del tecnico capitolino, saranno i riconfermati Brighenti, Szyminski e Curado a comporre il terzetto di guardia davanti a Bardi. In cabina di regia si rivedrà Maiello a svantaggio di Carraro – titolare al Mapei -, mentre il recuperato Kastanos dovrebbe agire sul centro-sinistra in luogo di Gori. Conferma per Rohden nel ruolo di interno destro, così come sulle corsie laterali: dal primo minuto ancora Salvi a destra e Zampano sull’out mancino. In avanti è emergenza totale, e l’assenza pesantissima di Novakovich non lascia alternative: starà al recuperato Ciano far coppia con Parzyszek dal primo minuto.

Su sponda granata, Castori – che sarà rimpiazzato dal suo vice Bocchini – confermerà il 3-5-2 delle ultime uscite, con qualche novità dalla cintola in su. Tra i pali Belec, difesa ancora formata da Aya, Gyomber e Mantovani. In mediana torna titolare Di Tacchio, squalificato martedì, a discapito di Dziczek, che sarà con ogni probabilità in panchina. Dubbi per quanto concerne i due interni, con Schiavone e Anderson in pole per affiancare il capitano granata: la buona prova offerta contro il Lecce potrebbe portare ad una riconferma di Capezzi, ma le tante gare ravvicinate dovrebbero spingere il tecnico granata a preservare l’ex Sampdoria. Turnover che inciderà anche nelle scelte per quanto concerne le corsie esterne: se a sinistra Lopez dovrebbe restare tra gli undici titolari (pronto in caso contrario Cicerelli), a destra il rientro di Kupisz darà a Casasola una chance per rifiatare. In avanti Djuric si riprende il proprio posto in coppia con Tutino, mentre Gondo torna in panchina. Ancora ai box Lombardi e Micai, non convocato Baraye per scelta tecnica.

Queste le probabili formazioni:

FROSINONE (3-5-2): Bardi; Brighenti, Szyminski, Curado; Salvi, Rohden, Maiello, Kastanos, Zampano; Ciano, Parzyszek. A disposizione: Iacobucci, Marcianò, Giordani, Beghetto, Capuano, Gori, Tribuzzi, Vitale, Carraro, Boloca, Tabanelli. Allenatore: Nesta.

SALERNITANA (3-5-2): Belec; Aya, Gyomber, Mantovani; Kupisz, Schiavone, Di Tacchio, Anderson, Lopez; Tutino, Djuric. A disposizione: Adamonis, Guerrieri, Casasola, Karo, Bogdan, Veseli, Iannoni, Dziczek, Capezzi, Gondo, Barone, Giannetti, Antonucci. Allenatore: Castori.

ARBITRO: Eugenio Abbattista di Molfetta. Assistenti: Raspollini – Berti. IV uomo: Marini.

Porte chiuse. Fischio d’inizio ore 21:00, diretta DAZN e RAI Sport.

Articolo precedenteSalernitana, avanti con il 3-5-2: tanti dubbi in mediana, possibile turnover per Casasola
Articolo successivoTaccuino avversario – Pantano (MondoSportivo.it): “Frosinone carico con obiettivo playoff, come la Salernitana. Multiproprietà? Vantaggi e svantaggi”
Amante dello sport (quasi) a 360°, ma della Salernitana 1919 volte in più.