Home Calciomercato Salernitana, stallo sul mercato. Sondati due profili in massima serie

Salernitana, stallo sul mercato. Sondati due profili in massima serie

Buongiorno e Crociata i giovani graditi da Castori per difesa e centrocampo. Ad ora, però, la società temporeggia su tutti i fronti

1230
0
Torino 26/11/2020 - Coppa Italia / Torino-Virtus Entella / foto Image Sport nella foto: Alessandro Buongiorno
Tempo di lettura: 3 minuti

Stenta a decollare il mercato della Salernitana. Dopo aver piazzato il colpo Coulibaly (affare ormai già in cassaforte da tempo), il club di via Allende sta temporeggiando riguardo all’ingaggio di un terzino sinistro, tassello ad oggi prioritario per rinforzare la rosa a disposizione di Castori. Un profilo seguito – molto caro al tecnico granata – è Alessandro Buongiorno del Torino, che già in estate fu sondato dalla Salernitana: il difensore classe ’99 ha già giocato agli ordini di Castori con le maglie di Carpi e Trapani, e fin qui ha trovato poco spazio alla corte di Marco Giampaolo; la Salernitana vorrebbe trattare sulla base di un prestito – stessa formula tentata in estate -, ma ad oggi la pista appare in salita. Il giovane di proprietà granata sarebbe un profilo duttile, in grado di giocare sia da centrale difensivo che, eventualmente, di adattarsi come terzino.

Fumata grigia per Pajac, il cui ingaggio alto rappresenta un ostacolo ad oggi difficile da abbattere, mentre Lisi e Liotti sono stati dichiarati incedibili rispettivamente da Pisa e Reggina. Resta la possibilità di un affondo per D’Elia, in uscita da Frosinone, mentre la società ha sondato il giovane Nzita, attualmente al Pescara ma di proprietà del Perugia. Rimane viva anche l’ipotesi di un ritorno di Djavan Anderson dalla Lazio: il calciatore olandese ieri è subentrato nel match vinto dai biancocelesti a Parma, ma fin qui ha trovato pochissimo spazio alla corte di Inzaghi e Lotito potrebbe scegliere di dirottarlo a Salerno. L’ex Bari, però, sarebbe un rinforzo per l’out di destra, e non il profilo in grado di ovviare alla carenza numerica sulla corsia mancina. Tramontata, salvo colpi di scena, la possibilità di un ritorno di Vitale dal Verona, mentre la società smentisce un interessamento per l’esperto Vasco Regini della Sampdoria.

In mediana resta la candidatura di Del Pinto (in uscita da Benevento), mentre la Salernitana ha fatto un timido sondaggio per Giovanni Crociata, fin qui poco utilizzato da Stroppa a Crotone: il centrocampista ventitreenne scuola Milan è un calciatore duttile, capace principalmente di disimpegnarsi sia da play basso che da mezz’ala. L’ex Carpi rappresenterebbe un rinforzo di spessore per la categoria, ma per ora il discorso non è stato approfondito. Salernitana sempre vigile anche su Laribi, elemento apprezzato da Castori per qualità e fantasia. Genio e sregolatezza che corrispondono anche al profilo di Sofian Kiyine, esubero laziale che potrebbe essere una soluzione “interna” più che comoda per la società granata.

Stallo anche nel reparto offensivo, dove la società ha notevolmente raffreddato l’interesse per Di Gaudio: la carta d’identità (31 anni) e i sei mesi d’inattività non convincono la proprietà, nonostante il calciatore sia un profilo esperto, nonché protagonista in carriera di ben quattro promozioni in massima serie, la prima delle quali proprio a Carpi con Castori. Sull’attaccante del Verona, molto stimato dal tecnico granata, è vivo l’interesse del Frosinone, nonché di Mantova e Palermo in Serie C. La società granata temporeggia per Carretta, mentre resta più che complicato arrivare a Pettinari, cercato da tante società cadette. Solo un sondaggio e nulla di più per Tumminello dell’Atalanta.

Capitolo uscite. L’imperativo è soprattutto quello di cedere calciatori – soprattutto i meno utilizzati – per svuotare una lista over ad oggi intasata: Veseli al momento non ha offerte, mentre Karo e Giannetti piacciono al Pescara. Gondo interessa a Pisa, Ascoli e Cittadella, con i veneti che hanno chiesto informazioni anche su Micai. Il portiere mantovano è sondato anche dal Vicenza, che segue pure Firenze, il quale farà ritorno da Novara per essere piazzato in prestito altrove. L’ex centrocampista di Crotone e Venezia piace anche alla Juve Stabia. Il club di Castellammare inoltre sonda Guerrieri, seguito in C anche da Foggia e Viterbese. Da valutare la posizione di Antonucci, che, per quanto sia un under che non occupa posti tra i 18, potrebbe tornare a Roma ed essere girato altrove per trovare minutaggio.

© solosalerno.it - tutti i diritti riservati. È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.