Home News SIMONE EDERA SUBITO PERICOLOSO PER LA RETROGUARDIA GRANATA

SIMONE EDERA SUBITO PERICOLOSO PER LA RETROGUARDIA GRANATA

Simone EDERA - classe '97 - giunto da soli due giorni a Reggio Calabria, si mostra sin dai primi minuti di gioco un avversario temibile per la Salernitana. Al termine del primo tempo si concede ai microfoni di Dazn.

1252
0
Tempo di lettura: 2 minuti

Finisce a reti bianche il primo tempo tra Reggina e Salernitana. Il posticipo valevole come 20/a giornata di campionato – la prima di ritorno – non vede la squadra campana imporsi alla compagine calabrese, anzi, i ragazzi di Castori subiscono, sin dai primi minuti, un forte pressing avversario.

Uno dei calciatori più in vista – nella squadra amaranto – risulta essere la new entry del calcio mercato invernale: SIMONE EDERA, giunto in prestito dal Torino. Classe ’97 riesce sin dai primi minuti di gioco, a creare occasioni importanti per la propria squadra.

Edera è mancino, gioca prevalentemente come ala destra, è dotato di buona tecnica individuale ed è un gran corridore, bravo anche come prima punta.

Al termine del primo tempo – finito dopo 2′ di recupero – dichiara ai microfoni di Dazn:

“Sono arrivato da soli due giorni, ritengo di essermi già integrato bene. Ho trovato da subito un buon feeling con i miei nuovi compagni, sono contento di essere approdato a Reggio. Ho avuto una buona occasione per portare in vantaggio la Reggina ma, non ci ho creduto abbastanza. Mi aspetto un secondo tempo acceso, faremo sicuramente meglio”!

Articolo precedenteGiù il sipario. Quel che si doveva fare, non è stato fatto
Articolo successivoSalernitana, punto guadagnato. Con la Reggina è 0-0
Sono Raffaella Palumbo, classe 1990, salernitana dalla nascita. Per varie vicissitudine, sono espatriata a Genova da quando avevo 21 anni, nel capoluogo ligure esercito la professione di insegnate. Amo la vita in tutte le sue sfaccettature, non trascuro i dettagli. L'ottimismo, la curiosità, la follia, l'intraprendenza ed il sorriso sono caratteristiche di cui non posso fare a meno. Tra le gioie più grandi della mia vita rientra mia figlia: Martina. La pallavolo, la scrittura, i viaggi e la Salernitana sono le mie principali passioni. La benzina delle mie giornate risiede in tre espressioni che non cesso mai di ripetere a me stessa e agli altri: " VOLERE è POTERE, CARPE DIEM e PER ASPERA AD ASTRA"!!!