Home Giovanili Primavera 2: La Salernitana si arrende alla capolista. Finisce 3 a 1...

Primavera 2: La Salernitana si arrende alla capolista. Finisce 3 a 1 per il Lecce

Ancora un ko per i granatini che cedono al cospetto della squadra salentina

254
0
Tempo di lettura: 2 minuti


Terza sconfitta di fila per i granatini: si complica ulteriormente la stagione dei ragazzi di mister Rizzolo.
A Lecce arriva la quarta battuta d’arresto stagionale per la Salernitana U19. Il Lecce batte i granatini con un netto 3-1, nonostante sul campo non si sia vista una grande disparità tecnica tra le due formazioni.

I Bersaglieri hanno dimostrato di essere in evidente crescita, mettendo in seria difficoltà tutti i giallorossi.

I padroni di casa non hanno avuto vita facile oggi al Kick Off di Cavallino, ma hanno saputo sfruttare alla perfezione i calci piazzati, facendo prevalere la notevole prestanza fisica dei due difensori centrali.

Dopo un primo tempo in cui le due compagini si sono studiate a fondo sul piano tattico, i leccesi passano in vantaggio grazie agli sviluppi di un calcio d’angolo: al 56’ il centrale difensivo dei pugliesi Gianfreda svetta più in alto di tutti su uno spiovente da sinistra e insacca di testa alle spalle di Barone. Al 60’ è ancora Gianfreda, sempre di testa su corner, a siglare la sua personale doppietta e il raddoppio per i giallorossi salentini. I granata, però, cercano in ogni modo di dare una scossa alla partita, riversandosi senza tregua nella metà campo avversaria.

Gli sforzi dei salernitani vengono premiati al 62’, quando Iannone accorcia le distanze dal dischetto, portando il risultato sul 2-1. Pochi minuti dopo, le speranze di rimonta della Salernitana si spengono definitivamente, con l’altro centrale difensivo del Lecce Lemmens che approfitta dell’ennesimo calcio d’angolo, fissando lo score sul definitivo 3-1.

Nonostante il punteggio dica ben altro, nel corso dei novanta minuti sono emersi segnali incoraggianti nei granatini, dimostrando che, con sacrificio e abnegazione, si può smuovere la classifica e riscattare il penultimo posto. Alle porte c’è la sfida contro il Pisa, in programma sabato 6 febbraio alle ore 14:30: è giunto il momento per i ragazzi di mister Rizzolo di raccogliere i frutti del proprio lavoro

Articolo precedenteSalernitana, ripresa al Mary Rosy: ansia Cicerelli, ma gli esami sono negativi
Articolo successivoSalernitana, in attacco arriva lo svincolato Kristoffersen