Home News Di Carlo: “Salernitana squadra ostica. Voglio un branco di lupi affamati”

Di Carlo: “Salernitana squadra ostica. Voglio un branco di lupi affamati”

Verso Salernitana-Vicenza, le parole nella conferenza stampa pre-match del tecnico biancorosso Domenico Di Carlo

514
0
Di Carlo-Vicenza
Il mister del Vicenza Mimmo Di Carlo in conferenza stampa (Fonte: lrvicenza.net)
Tempo di lettura: 2 minuti

Al termine della seduta di rifinitura, il tecnico del Vicenza, Domenico Di Carlo, in conferenza stampa ha presentato la prossima gara di campionato di domani, che vedrà i biancorossi affrontare la Salernitana all’Arechi. Queste le parole “dell’agguerrito” tecnico veneto alla vigilia del match:

«La partita con il Monza ci ha dato tante certezze, di gioco e di personalità. Mi preme, però, dire che bisogna sempre portare gli episodi dalla nostra parte con ferocia, concretezza e incisività. Con il Monza si poteva vincere, ma serviva più ferocia. Sul secondo gol ci siamo arrabbiati tutti, la voglia di recuperare la partita ci ha portato a fare un errore tattico che non bisogna commettere. Serve più attenzione quando andiamo in svantaggio, anche perché abbiamo dimostrato che il gol lo possiamo sempre fare. Bisogna mantenere più equilibrio. Ogni partita dev’essere giocata con il massimo dell’intensità e concentrazione. A Salerno andremo per portare a casa punti.»

Sulla Salernitana: «Sarà una sfida ostica, non è facile giocare contro la Salernitana e per questo sarà una bella partita. Gli avversari vengono da tre pareggi, ma la forma la fanno gli episodi che vanno portati dalla propria parte. Voglio vedere la mia squadra come un branco di lupi affamati. Con questo atteggiamento sono convinto che potremmo portare a casa punti importanti. Domani bisogna avere sia forza mentale che fisica, ma soprattutto personalità. La Salernitana mi preoccupa sotto certi aspetti, ma devo dare forza alla mia squadra per cercare di andare a far punti. C’è grande fiducia. Andiamo a costruirci la vittoria da squadra.»

Sugli ex di turno Nalini e Jallow: «Nalini sarà assente. Ha bisogno di due settimane di lavoro con il gruppo, dopo tre mesi fuori. Sta bene e questa è una notizia positiva. Jallow deve lavorare tanto. Lui è il primo dispiaciuto quando non fa prestazioni di alto livello e questo dev’essere un motivo per lavorare meglio, con più durezza e convinzione per arrivare al suo standard.»

Articolo precedenteUn obiettivo della Salernitana… cercato da una squadra estera
Articolo successivoSalernitana, la probabile formazione: ancora 3-5-2, Castori rilancia Gyomber e Djuric
"Chiodo fisso nella mente, innamorato perdutamente". Questa è la frase che, più di tutte, descrive appieno cosa sia per me la Salernitana. Un tifoso, prima che un giornalista, che ha sempre vissuto, e vive tutt'ora, per i colori granata. Dal maggio 2018, ho deciso di intraprendere la strada, impervia e tortuosa, del giornalismo, entrando a far parte della redazione di "Le Cronache", di cui mi fregio di farne parte ancora oggi. Dal settembre di quest'anno, dopo un anno di collaborazione con gli amici, prima che colleghi, di Salernosport24, sono entrato a far parte della bella famiglia di SoloSalerno.it, con lo scopo di raccontare, con onestà intellettuale ed enorme impegno, le vicende legate alla nostra, mitica "Bersagliera". Sarà un piacere, ma soprattutto un onore, poter mettere al vostro servizio la passione di una vita.