Home News Salernitana, -2 alla gara di Ascoli: dubbio Kupisz, Durmisi rischia il forfait....

Salernitana, -2 alla gara di Ascoli: dubbio Kupisz, Durmisi rischia il forfait. Domani rifinitura

Il danese potrebbe restare fuori in via precauzionale. L'infermeria si svuota lievemente, ma solo la lista dei convocati scioglierà i dubbi

335
0
Tempo di lettura: < 1 minuto

Prosegue il lavoro della Salernitana verso la trasferta di Ascoli, con Castori ancora costretto a fronteggiare una ridotta ma pur sempre pericolosa emergenza infortuni. Notizie positive arrivano per quanto concerne Mantovani e Djuric, che, dopo i problemi accusati a seguito del match con il Vicenza, sono stabilmente in gruppo da qualche giorno e saranno disponibili per la trasferta in terra marchigiana. Da valutare, per entrambi, le chance di un impiego dal primo minuto. Il tecnico granata potrebbe recuperare in extremis anche Kupisz, che oggi si è allenato con la squadra e mira a rientrare tra i convocati dopo tre forfait consecutivi. Allarme parzialmente rientrato anche per Bogdan e Boultam, i quali dovrebbero essere quantomeno in panchina dopo le noie fisiche accusate nelle ultime 48 ore.

Non ci saranno certamente Lombardi e Belec, il quale oggi si è sottoposto a una seduta fisioterapica, mentre rischia di andare nuovamente K.O. Durmisi: il laterale danese soffre nuovamente alcuni problemi fisici dopo essere ritornato in campo sabato scorso con il Vicenza, e oggi si è allenato a parte. Possibile, dunque, che lo staff tecnico spinga per un forfait in via precauzionale al fine di evitare l’ennesima ricaduta. Ad ogni modo, la lista dei convocati scioglierà ogni riserva: i granata si sono allenati oggi pomeriggio (tecnica e tattica) al Mary Rosy, dove torneranno in campo domattina alle 10:30 per la seduta di rifinitura. Successivamente, la partenza alla volta delle Marche.

Articolo precedenteAscoli-Salernitana, fischia Abbattista di Molfetta: 3 successi in 12 gare per i granata
Articolo successivoAscoli, il report sull’allenamento odierno: Sottil spera di recuperare un importante tassello
Amante dello sport (quasi) a 360°, ma della Salernitana 1919 volte in più.