Home News Parigini: “Mi sono precipitato a tenere la lingua a Dziczek”

Parigini: “Mi sono precipitato a tenere la lingua a Dziczek”

Le parole in conferenza stampa post match del centrocampista dell'Ascoli Vittorio Parigini, intervenuto in soccorso, con capitan Di Tacchio, di Patryk Dziczek

5089
0
parigini-ascoli
Fonte: youtvrs
Tempo di lettura: < 1 minuto

Intervenuto nel corso della conferenza stampa post match, il centrocampista dell’Ascoli, Vittorio Parigini, ha parlato dell’episodio accaduto a Patryk Dizczek, accasciatosi improvvisamente al suolo a causa di un malore. L’ex Toro, insieme a capitan Di Tacchio, è stato il primo a prestare soccorso al giovane centrocampista granata, tenendogli ferma la lingua per evitare il soffocamento.

Queste le parole del centrocampista bianconero: «In quel momento, in verità, ero girato di schiena perchè avevo fatto un passaggio a Cangiano e non mi ero reso conto di nulla. Poi, subito dopo, mi sono girato e ho visto il ragazzo (Dziczek ndr) che si alzava e cadeva, e subito ho capito che ci fosse qualcosa di strano. In più, ho visto Di Tacchio che urlava e, a quel punto, mi sono precipitato a tenergli fuori la lingua. Gli faccio i miei auguri di pronta guarigione.»

© solosalerno.it - tutti i diritti riservati. È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.