Home News Probabile undici anti-Cittadella: Castori cambia qualche pedina, ballottaggio in attacco

Probabile undici anti-Cittadella: Castori cambia qualche pedina, ballottaggio in attacco

Verso il rientro dal 1' Mantovani e Casasola. Gondo insidia Djuric

853
0
Tempo di lettura: 2 minuti

Avanti con la quantità a discapito della qualità. Questo ormai il mantra di Fabrizio Castori, chiamato a scegliere gli uomini da mandare in campo nel match che domani vedrà la Salernitana impegnata sul campo del Cittadella. Un vero e proprio scontro diretto, nonché la prima delle ultime dieci gare della regular season. Per la sfida del Tombolato, il tecnico marchigiano confermerà il consueto 3-5-2, cambiando qualche calciatore rispetto al deludente 0-0 di due giorni fa con il Cosenza. Pur con alcune novità, non si può parlare di una vera rivoluzione.

Davanti a Belec, nel terzetto difensivo dovrebbe registrarsi il ritorno dal primo minuto di Mantovani: il difensore scuola Toro è stato fuori nelle ultime gare prima a causa di un infortunio e poi per scelta tecnica, ma dovrebbe riavere un’occasione tra i titolari. Il numero 5 granata presidierà il centro-sinistra della difesa, concedendo un turno di riposo a Veseli. A completare la retroguardia saranno Gyomber e Bogdan, che rimpiazza nuovamente l’infortunato Aya.

In mediana non dovrebbero esserci cambiamenti: salvo ribaltoni dell’ultim’ora, saranno ancora Di Tacchio, Capezzi e il diffidato Coulibaly a comporre il terzetto di centrocampo; il senegalese, peraltro, è sempre stato impiegato da titolare sin da quando è arrivato a Salerno. Novità sulla corsia di destra, dove Casasola tornerà titolare a spese di Kupisz, mentre l’out mancino dovrebbe nuovamente essere presidiato da Jaroszynski, favorito su Durmisi in quanto più pronto dal punto di vista fisico.

Possibile cambio anche in avanti, dove al fianco di Tutino si riproporrà l’ormai abituale ballottaggio GondoDjuric: l’ivoriano è leggermente favorito sul bosniaco, ex della gara. In lizza per una maglia da titolare anche lo scalpitante Anderson, che va a caccia di una chance dal primo minuto: il brasiliano ultimamente ha giocato pochissimo, e non parte dall’inizio dal lontano 17 gennaio, quando la Salernitana perse 5-0 in quel di Empoli. Ad ora, però, l’estroso ventunenne di proprietà della Lazio sembra destinato a doversi accontentare dell’ennesimo ingresso a partita in corso.

SALERNITANA (3-5-2): Belec; Bogdan, Gyomber, Mantovani; Casasola, Coulibaly, Di Tacchio, Capezzi, Jaroszynski; Tutino, Gondo.

Articolo precedenteCittadella-Salernitana, fischia Manganiello. Fu lui l’arbitro dei play out nel 2016.
Articolo successivoVenturato convoca ventuno calciatori. Diversi gli assenti. Il mister: «Salernitana squadra impenetrabile».
Amante dello sport (quasi) a 360°, ma della Salernitana 1919 volte in più.