Home News Al Tombolato in gioco una fetta di playoff: Venturato conferma il 4-3-2-1,...

Al Tombolato in gioco una fetta di playoff: Venturato conferma il 4-3-2-1, tre cambi per Castori

Padroni di casa galvanizzati dal successo casalingo con il Pisa. Di Tacchio e compagni a caccia della terza vittoria nel girone di ritorno

464
0
Tempo di lettura: 3 minuti

Inizia la seconda metà di marzo, e le partite di Serie B cominciano a mettere in palio punti sempre più pesanti. Discorso che vale all’ennesima potenza per Cittadella-Salernitana, scontro diretto in chiave playoff che va in scena al Tombolato. Una sfida tutta a tinte granata, tra due compagini che puntano senza mezzi termini a conquistare il miglior piazzamento possibile in griglia spareggi: tra i padroni di casa, sesti a 44 punti, e gli ospiti, terzi a quota 47, passano appena 3 punti di differenza. Cifra che, inoltre, costituisce anche il divario che separa gli uomini di Venturato dalla zona promozione diretta, considerando che la Salernitana è appaiata al secondo posto con il Monza.

Motivi per cui, certamente, la sfida di oggi metterà in palio punti fondamentali. Il Cittadella arriva dal successo interno sul Pisa, e proverà a dare continuità, beneficiando peraltro di un giorno di riposo in più. La Salernitana è reduce dal pareggio con il Cosenza, che, pur essendo il decimo risultato utile di fila, è stato digerito come un esito piuttosto deludente; da qui, infatti, la scelta di andare in ritiro per preparare al meglio la sfida contro i veneti. A Di Tacchio e compagni il compito di approcciare al meglio la gara, e portare a casa quella che sarebbe la seconda vittoria della storia granata su un campo tradizionalmente difficile. Per dare una svolta ad un girone di ritorno in cui la Salernitana ha sicuramente il merito di non aver mai perso, ma ha anche il demerito (non ignorabile) di aver vinto appena 2 volte su 9.

Su sponda casalinga pesano le assenze degli squalificati Branca e Tsadjout, indisponibili al pari degli infortunati Cassandro, Vita e Mastrantonio. Nel 4-3-2-1, modulo confermato dopo la buona prova con il Pisa, sarà ancora Kastrati a presidiare i pali: il titolare Maniero paga ancora una botta al ginocchio accusata qualche settimana fa con il Pescara, e starà quindi all’albanese difendere la porta dei veneti. In difesa la coppia centrale sarà ancora formata da Adorni e Frare, sebbene quest’ultimo non sia al 100%, al pari di Perticone; resta in preallarme Camigliano. A completare la difesa agiranno Ghiringhelli a destra e Benedetti sull’out mancino. A centrocampo è recuperato Pavan, che dovrebbe partire in panchina, mentre in cabina di regia Iori, che rientra dalla squalifica, si riprende una maglia dal 1′.. Ai lati del capitano agiranno ancora Proia e D’Urso in qualità di mezze ali, mentre sulla trequarti saranno titolari Baldini e Gargiulo, favoriti sulla concorrenza di Rosafio. In avanti sarà Ogunseye a sostituire Tsadjout come unico riferimento offensivo.

In casa Salernitana, Castori confermerà il consueto 3-5-2, apportando qualche novità tra gli interpreti rispetto al pari ottenuto tre giorni fa con il Cosenza. Tra i pali Belec, mentre nel terzetto difensivo Mantovani tornerà titolare al fianco di Gyomber e Bogdan. A farne le spese dovrebbe essere Veseli. In mediana ancora spazio alla quantità e ai muscoli di Coulibaly, Capezzi e Di Tacchio, mentre un cambio avrà luogo sulle corsie esterne: se a sinistra Jaroszynski è in vantaggio su Durmisi, a destra Casasola si riprenderà una maglia dal 1′ dopo aver lasciato spazio a Kupisz nelle ultime due partite. In attacco resta inamovibile Tutino, mentre è corsa a due per l’altra maglia da titolare: la staffetta sembra destinata a riprendere, dunque Gondo resta favorito nel ballottaggio su Djuric. Più indietro Anderson, che potrebbe trovare minuti a gara in corso. Ai box Aya, Guerrieri, Lombardi, Dziczek e Sy, indisponibile dell’ultim’ora. Fuori Antonucci per scelta tecnica.

Queste le probabili formazioni:

CITTADELLA (4-3-1-2): Kastrati; Ghiringhelli, Frare, Adorni, Benedetti; Proia, Iori, D’Urso; Baldini, Gargiulo; Ogunseye. A disposizione: Maniero, Manfrin, Perticone, Camigliano, Donnarumma, Smajlaj, Pavan, Rosafio, Beretta, Tavernelli. Allenatore: Venturato.

SALERNITANA (3-5-2): Belec; Bogdan, Gyomber, Mantovani; Casasola, Coulibaly, Di Tacchio, Capezzi, Jaroszynski; Tutino, Gondo. A disposizione: Adamonis, Micai, Durmisi, Bogdan, Schiavone, Boultam, Kupisz, Kiyine, Cicerelli, Djuric, Anderson, Kristoffersen, Barone. Allenatore: Castori.

ARBITRO: Gianluca Manganiello di Pinerolo. Assistenti: Avalos – Nuzzi. IV Uomo: Volpi.

Porte chiuse. Fischio d’inizio ore 19:00, diretta DAZN.

© solosalerno.it - tutti i diritti riservati. È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.