Home Prima Squadra Cittadella – Salernitana: le pastelle.

Cittadella – Salernitana: le pastelle.

626
0
Tempo di lettura: 3 minuti

POLITO 1.47: Croce e delizia. Prima prende due tennisti in paranza, Huesler e Bonzi, poi due cani virtuali, Paccone e Menichiello. Sembra la giornata perfetta ma poi si inceppa e tenta il tutto per tutto sull’1 primo tempo di Apoel – Karmiotissa. La sfida termina 0-0 all’intervallo. Mena all’aria una sala corse di Castellammare e se lo salgono le guardie.

PIPPA 6: Preciso e determinato, Andrea sfodera una prestazione senza fronzoli. Come dà lui il resto al Decò di Frascati nessuno mai.

SANNIBALE 5: Giornata da dimenticare, si è scordato di dare da mangiare alle papere del laghetto di Formello che, per ripicca, gli hanno cacheriato la maghina fresca lavata.

FIRICANO 7.5: Prestazione maiuscola per il nerboruto centrale, al mercato di Trapani ha trovato le cucuzzelle in offerta e non si è fatto fare fesso dal fruttaiuolo. Mezzo voto in più perché la mugliera non l’ha cazziato.

PASQUALINI 4: Oggetto misterioso del mercato granata, Fabiani ha detto che il ragazzo si farà, noi ci crediamo. Infatti è arrivata la convocazione al Sert.

AMPUERO 8: Elegante, caliente, passionale. Àlvaro si è aperto una scuola di tango dalle parti di Lima, dice che forse forse ogni tanto senza dire niente a nessuno e mai per comando sta pure facendo il tras e iesci dalla patana. TROIANIELLO 8: Gli è stato somministrato il vaccino Astrazeneca: ora coniuga perfettamente il passato remoto del verbo cuocere.

DI DEO 7: Il figliol prodigo è tornato, fenomenali i suoi cambi di gioco: infatti mo sta nella nazionale italiana di rubamazzetto.

DI GENNARO 8.5: Seconda giovinezza per il maitrê chocolatier della mediana, ha finalmente trovato impiego e continuità. Sta allo sportello delle Poste di Peschiera Borromeo (MI) e in un anno e mezzo è stato assente giusto 5 volte. STAKANOVISTA! ROMONDINI 9: Lo tenete presente il paradosso di Zenone? Quello che Achille per quanto correva non acchiappava mai la tartaruga? Alcune iscrizioni su vasi da notte ritrovati dalle parti del Bivio Santa Kekilia di Tebe hanno dimostrato che il filosofo non si riferiva al semidio, figlio di Teti e di Peleo, bensì al nostro Fabrizio. Ecco spiegato il mistero, non era questione di infinite lunghezze – infinito in potenza e infinito in atto – era proprio questione di chiorde.

MEMOLLA 4: Hysen non riesce in alcun modo a imporsi, a casa lo trattano ancora come un uagliunciello. Quando deve andare a buttare la munnezza la sera, la mamma lo chiama a telefono ogni 3 gradini per sapere se è tutto apposto.

CERCI 8.5: Alessio finalmente ha trovato la sua dimensione, si è messo a fare i tutorial su Youtube, quelli che escono fra un video e un altro. “Vuoi abbuscarti i soldi senza fare niente? Addummanna a me”. JOAO SILVA 9: Serata da ricordare per l’ariete lusitano, ha vinto la cifra monstre di 25 euro al Portafortuna.

AROSTEGUI 3.5: Periodo da dimenticare per la tigre della Malesia, ha scoperto che la fidanzata gli mette le torze.

CADREGARI 10+: Grandissima soddisfazione per il Mister, si è classificato primo alla lotteria di Pasqua del Bar San Giuanin di Gorgonzola ed ha vinto una fornitura annuale di Prostamol e Tavernello.

Articolo precedenteIl gruppo unito, l’autostima di Coulibaly e l’estro della coppia Anderson-Tutino. Per realizzare il sogno serie A
Articolo successivoFatture false, indagato il procuratore di Gennaro Tutino
Nato nel '90. Due passioni governano i moti del cuore e, molto spesso, confluiscono l'una nell'altra: Salernitana e poesia.