Home News Incroci con il passato per Rodriguez e Di Tacchio. Coulibaly salta il...

Incroci con il passato per Rodriguez e Di Tacchio. Coulibaly salta il ritorno da ex a Chiavari

L'attaccante catalano cerca un nuovo scherzo da ex dopo la doppietta segnata contro la Salernitana con la maglia dell'Empoli

422
0
Tempo di lettura: 2 minuti

Tre ex nella sfida di domani pomeriggio tra Virtus Entella e Salernitana. Tra i padroni di casa, è Alejandro Rodriguez ad aver vestito la maglia granata: l’attaccante catalano arrivò a Salerno in prestito dal Chievo nell’estate del 2017, e giocò il girone d’andata alla corte di Bollini prima e Colantuono poi. Una prima metà di stagione nella quale Peter Pan totalizzò 14 presenze con fortune alterne: 4 i gol segnati, a fronte di qualche clamorosa rete fallita sottoporta.

Rodriguez segnò i suoi primi gol all’Arechi decidendo con una doppietta il match vinto 2-0 sullo Spezia, poi siglò la rete che aprì la rimonta dei suoi nello storico successo ottenuto al Partenio contro l’Avellino; infine, lo spagnolo andò a segno (da ex) anche nel rocambolesco 3-3 al Manuzzi di Cesena. Il tutto prima del mese di gennaio, che vide Rodriguez passare all’Empoli: con la maglia azzurra il trentunenne di Terrassa – arrivato alla corte di Andreazzoli come alternativa a Caputo e Donnarumma – riuscì a punire subito la Salernitana da ex, segnando una doppietta nel match vinto 2-0 dai toscani al Castellani.

Su sponda granata, l’ex più rappresentativo è certamente Francesco Di Tacchio. Il capitano granata ha vissuto una stagione e mezzo da protagonista a Chiavari: arrivato nel gennaio 2013 dal Perugia, il mediano pugliese contribuì alla storica promozione in B dei liguri allenati da mister Luca Prina, che vinsero il Girone A di terza serie; nel 2014-2015 Di Tacchio fece parte della rosa che concluse il campionato cadetto con una (non) retrocessione in C, dopo i playout persi con il Modena e il successivo ripescaggio della società di Gozzi. In biancazzurro il centrocampista di Trani ha totalizzato 66 presenze e 3 gol, prima del passaggio al Pisa.

Altro ex della contesa è Mamadou Coulibaly, che però non sarà in campo a causa di un infortunio alla caviglia destra. Il centrocampista senegalese – vittima dell’entrataccia di Mattia Vitale nel match vinto domenica contro il Frosinone – ha giocato all’Entella per i primi sei mesi della scorsa stagione. Giunto in Liguria il 1 settembre 2019 in prestito dall’Udinese, il classe ’99 di Thiès giocò appena due gare in maglia biancazzurra, prima dell’inevitabile addio anticipato a gennaio. Sessione di riparazione del 2020 in cui il ventiduenne senegalese passò in prestito al Trapani su precisa richiesta del suo mentore Fabrizio Castori, allora tecnico dei siciliani.

Articolo precedentePrimavera 2 – L’incubo Covid aleggia sui granatini: due casi riscontrati e chiesto il rinvio della gara
Articolo successivoFraccapani: «Superai la curva di Vietri e mi innamorai di Salerno. Sembrava Montecarlo. Si poteva fare di più con quella squadra».
Amante dello sport (quasi) a 360°, ma della Salernitana 1919 volte in più.