Home News La Salernitana volA con Gondo, Venezia battuto 2-1 in pieno recupero

La Salernitana volA con Gondo, Venezia battuto 2-1 in pieno recupero

188
0
Tempo di lettura: 2 minuti

Due gol di Cedric Gondo, in pieno recupero, consentono alla Salernitana di battere il Venezia per 2-1. Lagunari in vantaggio con Maleh nel primo tempo, poi la doppietta finale dell’ivoriano. La Salernitana rimane a -1 dal Lecce, vittorioso a Vicenza, secondo.

Il primo degli scontri diretti per proseguire nel sogno della promozione in A diretta. Questa è Salernitana-Venezia, gara valida per la 34/a giornata di Serie B 2020/2021. E sono i lagunari a costruire la prima occasione da gol. Al 10′, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, colpo di testa di Modolo e spaccata di Fiordilino che esce fuori di poco.

Al 28′, però, i lagunari vanno in vantaggio. Cross dalla sinistra di Di Mariano, Forte anticipa Gyomber e sul pallone vagante in area si avventa Maleh che sottoporta batte un incolpevole Belec. Sette minuti dopo, il primo acuto granata. Kiyine va in percussione centrale, dribbla due uomini e conclude, ma Maenpaa si oppone e devia in angolo. Nel giro dei 60 secondi successivi, l’estremo difensore lagunare diventa grande protagonista, dicendo no prima a una conclusione da fuori area di Cicerelli e poi a un colpo di testa di Di Tacchio.

La parte finale del primo tempo scivola via senza altri sussulti e si va a riposo con il Venezia in vantaggio 1-0.

Ripresa e Castori decide di buttare nella mischia Djuric e Capezzi in luogo di Schiavone e Cicerelli. Al 53′, Salernitana vicinissima al pareggio. Su lancio lungo, sponda aerea di Djuric e conclusione di Tutino che termina a lato di pochissimo. Al 57′, occasione Venezia. Palla persa da Capezzi, Crnigoj serve immediatamente Johnsen che, per fortuna della Salernitana, si fa ipnotizzare da Belec.

Al 75′, ancora clamorosa occasione per la Salernitana. Calcio di punizione, sponda aerea di Jaroszynski entrato da poco al posto di Veseli e Gyomber, solo soletto in area piccola, spara incredibilmente alto. Cinque minuti dopo, punizione dello stesso Jaroszynski ma centrale con parata di Maenpaa.

All’86’, sinistro di prima intenzione di Tiago Casasola da fuori area che esce fuori sempre di poco. Cento secondi dopo, cross di Casasola, Djuric va di testa e prende un clamoroso palo.

I minuti di recupero sono cinque e il meritatissimo pareggio della Salernitana avviene al 92′. Calcio d’angolo battuto da Jaroszynski, colpo di testa di Casasola, parata di Maenpaa e Gondo, entrato al posto di Tutino, la ribatte dentro.

Due giri di lancette e avviene l’apoteosi. Cross di Kiyine, Djuric ostacola Maenpaa ma per l’arbitro Fourneau è tutto regolare. E così Gondo può mettere dentro il pallone della doppietta personale e della vittoria. La Salernitana batte il Venezia 2-1 e risponde al successo del Lecce, mantenendosi a -1 dai salentini e dalla Serie A diretta.

Articolo dedicato alla memoria di Maria Reverchon.

SALERNITANA-VENEZIA 2-1 (0-1)

SALERNITANA (4-4-1-1): Belec; Casasola, Bogdan, Gyomber, Veseli (73′ Jaroszynski); Kupisz (65′ Anderson), Schiavone (46′ Djuric), Di Tacchio, Cicerelli (46′ Capezzi); Kiyine; Tutino (81′ Gondo) A disp: Adamonis, Micai, Mantovani, Boultam, Kristoffersen, Durmisi. All: Castori
VENEZIA (4-3-1-2): Maenpaa; Mazzocchi, Modolo, Ceccaroni, Ricci; Crnigoj (81′ Taugourdeau), Fiordilino, Maleh; Di Mariano (73′ Esposito); Johnsen (61′ Aramu), Forte. A disp: Pomini, Ferrarini, Molinaro, Cremonesi, Dezi, Felicioli, Rossi, Bjarkason, Bocalon All: Zanetti

Marcatori: 28′ Maleh (V), 90′ + 2′ Gondo (S), 90′ + 4′ Gondo (S)

Arbitro: Fourneau di Roma 

Note – Ammoniti: Modolo (V), Maleh (V), Mazzocchi (V), Djuric (S), Veseli (S). Crnigoj (V)

© solosalerno.it - tutti i diritti riservati. È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.