Home Editoriale Finisce 0 a 0 la prima frazione di gioco. Davide Diaw interviene...

Finisce 0 a 0 la prima frazione di gioco. Davide Diaw interviene ai microfoni di Dazn.

Il calciatore bianco-rosso afferma con convinzione che la Salernitana non si trova per puro caso al terzo posto in classifica.

363
0
Tempo di lettura: < 1 minuto

La 35/a giornata cadetta giunge dopo due settimane di stop forzato. La gara che si sarebbe dovuta disputate a pochi giorni dalla partita che ha visto la Salernitana imporsi contro il Venezia, vincendo 2 a 1 nei minuti di recupero, oggi vede, nuovamente i granata di Castori in campo, impegnati nel big match contro i ragazzi di mister Brocchi.

La gara d’alta quota presso lo stadio Arechi è iniziata regalando sin da subito forti emozioni. Solo dopo 4’ minuti di gioco Gondo reclama un penalty dal dischetto per un fallo subito nell’area di rigore avversaria, non reputato tale dal direttore di gioco. All’11’ minuto, invece, è Belec che viene chiamato in causa dalla squadra ospite per un tiro insidioso all’incrocio dei pali, partito da fuori area. L’estremo difensore riesce a sventare al volo l’incursione del Monza.

Partita molto tattica nella prima frazione di gioco. Finisce 0 a 0 il primo tempo tra Salernitana e Monza.

Al duplice fischio, mentre le squadre rientrano negli spogliatoi per riprendersi, è Davide Diaw– classe ’92 – a rilasciare una breve dichiarazione ai microfoni di Dazn.

Il numero 66 brianzolo afferma:

“Quella di oggi è una partita molto difficile. La Salernitana è una squadra forte, si trova nei piani alti della classifica non a caso. Durante i secondi 45’ minuti di gioco sarà necessario allungare il passo ed attaccare tutti gli spazi, palla su palla”.

Articolo precedenteSALERNITANA: SE LA STORIA PUÒ INSEGNARE
Articolo successivoBalotelli show, il Monza sbanca Salerno. All’Arechi è 3-1 per i brianzoli
Sono Raffaella Palumbo, classe 1990, salernitana dalla nascita. Per varie vicissitudine, sono espatriata a Genova da quando avevo 21 anni, nel capoluogo ligure esercito la professione di insegnate. Amo la vita in tutte le sue sfaccettature, non trascuro i dettagli. L'ottimismo, la curiosità, la follia, l'intraprendenza ed il sorriso sono caratteristiche di cui non posso fare a meno. Tra le gioie più grandi della mia vita rientra mia figlia: Martina. La pallavolo, la scrittura, i viaggi e la Salernitana sono le mie principali passioni. La benzina delle mie giornate risiede in tre espressioni che non cesso mai di ripetere a me stessa e agli altri: " VOLERE è POTERE, CARPE DIEM e PER ASPERA AD ASTRA"!!!