Home News Salernitana-Monza, big match all’Arechi: Gondo dal 1′, Brocchi lancia Balotelli

Salernitana-Monza, big match all’Arechi: Gondo dal 1′, Brocchi lancia Balotelli

Alle 14 va in scena una gara fondamentale per entrambe le squadre: granata chiamati a vincere per inseguire il sogno promozione diretta, i brianzoli vogliono bissare il 3-0 dell'andata per tenersi alle calcagna

561
0
Tempo di lettura: 2 minuti

La prima di quattro autentiche finali da giocare in una volata all’ultimo respiro. Questo il significato di Salernitana-Monza, per distacco il vero big match della 35^ giornata di Serie B. Le due squadre tornano in campo dopo due settimane di sosta, in una partita che mette in palio tre punti pesantissimi: tra i padroni di casa, terzi in classifica, e i brianzoli, quarti, ballano 5 lunghezze.

La Salernitana arriva dal rocambolesco 2-1 in rimonta sul Venezia conquistato in zona Cesarini, e cerca una vittoria che le consentirebbe di blindare il terzo posto e assaltare la seconda piazza occupata dal Lecce; il Monza è reduce dal 2-1 interno con la Cremonese, e punta a battere nuovamente i granata dopo il 3-0 dell’andata, al fine di ridurre lo svantaggio dalla formazione di Castori.

Il tecnico granata, peraltro, non sarà in panchina a causa della positività al Covid: assenza certamente pesante per la Salernitana, in una sfida che si preannuncia caldissima. A dare ulteriore pepe è stata una settimana piena di discussioni, legate al clamoroso autogol degli otto calciatori brianzoli recatisi nel casinò di Lugano. Ma adesso le chiacchiere, le polemiche, i protocolli a dir poco discutibili, gli arbitraggi e tutto il resto lasciano il tempo che trovano: sarà il campo ad assegnare tre punti pesantissimi, specie per le sorti della Salernitana.

I granata – guidati dall’allenatore in seconda Bocchini – scenderanno in campo con il 4-4-2, riproponendo lo scacchiere vincente contro Frosinone, Entella e Venezia. Tra i pali Belec, mentre la linea difensiva sarà composta da Casasola, Veseli, Gyomber e Jaroszynski, il quale torna ad occupare la corsia mancina dal primo minuto. In mediana è recuperato Coulibaly, favorito su Capezzi per fare coppia con Di Tacchio; per l’ex Udinese resta comunque qualche dubbio legato alla tenuta sui 90 minuti. A destra agirà Kupisz, mentre Kiyine è favorito su Cicerelli per il ruolo di esterno alto. In attacco è squalificato Djuric, dunque chance per Gondo: l’ivoriano arriva dalla doppietta decisiva contro il Venezia, e affiancherà Tutino.

Su sponda ospite, restano a casa per scelta tecnica gli otto “svizzeri”: fuori dunque Bellusci, Bettella, Anastasio, Donati, Armellino, Barillà, Gytkjaer e Boateng. Di conseguenza, Brocchi ritoccherà leggermente le pedine nel suo 4-3-3. Davanti a Di Gregorio, troveranno spazio Paletta e Scaglia (favoriti su Pirola) che andranno a comporre la coppia di centrali, mentre Sampirisi e Carlos Augusto presidieranno le corsie esterne. In mediana spazio alla continuità, con Barberis a fare da play basso e ai suoi lati Frattesi e D’Errico in qualità di mezze ali. In attacco Ricci e Mota daranno gli esterni offensivi chiamati a dare imprevedibilità, mentre Balotelli resta in vantaggio nel ballottaggio su Diaw per il ruolo di centravanti titolare.

Queste le probabili formazioni:

SALERNITANA (4-4-2): Belec; Casasola, Veseli, Gyomber, Jaroszynski; Kupisz, Coulibaly, Di Tacchio, Kiyine; Tutino, Gondo. A disposizione: Adamonis, Micai, Mantovani, Sy, Aya, Durmisi, Bogdan, Schiavone, Boultam, Capezzi, Cicerelli, Anderson, Kristoffersen. Allenatore: Bocchini.

MONZA (4-3-3): Di Gregorio; Sampirisi, Scaglia, Paletta, Carlos Augusto; Frattesi, Barberis, D’Errico; Ricci, Balotelli, Mota. A disposizione: Sommariva, Rubbi, Pirola, Scozzarella, Colpani, Saio, Magli, Robbiati, D’Alessandro, Diaw. Allenatore: Brocchi.

ARBITRO: Eugenio Abbattista di Molfetta. Assistenti: Mondin – Dei Giudici. IV uomo: Paterna.

Fischio d’inizio ore 14:00. Porte chiuse, diretta DAZN e RAI Sport.

Articolo precedente“Si è trattato di una ragazzata” – comunicato dei calciatori del Monza
Articolo successivoTaccuino avversario – Moria (MondoSportivo.it): “Episodio di Lugano imbarazzante. Monza squadra fragile mentalmente, ma ora conta il risultato”
Amante dello sport (quasi) a 360°, ma della Salernitana 1919 volte in più.